Menu

  • Seguici su

Trieste Airport: Popovic, Ronchi scalo naturale litorale sloveno

Trieste, 19 mar - "Il polo intermodale di Ronchi dei Legionari è un'infrastruttura strategica non solo per il Friuli Venezia Giulia ma anche per il litorale sloveno e l'Istria croata".

A dirlo, oggi a Ronchi dei Legionari, in occasione dell'inaugurazione del nuovo polo intermodale di Trieste Airport, il sindaco di Capodistria, Boris Popovic.

Lo stesso Popovic ha spiegato che quello di Ronchi è di fatto lo scalo principale per una significativa parte di territorio sloveno in quanto più vicino e più facile da raggiungere dell'aeroporto di Lubiana, specialmente nella stagione invernale a causa delle condizioni metereologiche.

"Questo - ha ribadito il sindaco -, per ragioni di praticità, è il nostro aeroporto naturale. Anche perché lo scalo di Portorose, che è quello a noi più vicino, è adeguato esclusivamente all'atterraggio di aerei di dimensioni ridotte".

Popovic infine vede nel nuovo polo intermodale e nei collegamenti diretti via treno una "formidabile" opportunità di sviluppo turistico. "Sono sicuro - ha concluso il sindaco - che questa infrastruttura comporterà un aumento del flusso di turisti a beneficio dell'economia di tutto il territorio transfrontaliero".

Il presidente di Trieste Airport, Antonio Marano, ribadendo l'avvenuto recupero di una visione internazionale dello scalo, ha sottolineato come lo scalo di Ronchi dei Legionari rappresenti una porta d'accesso strategica per la Slovenia, la Croazia e Carinzia. ARC/GG/fc

fonte: Agenzia di informazione della Regione Friuli Venezia Giulia


Lascia un commento

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro