Menu

  • Seguici su

Turismo: Bini, Concerti in Basilica promuove il territorio

Udine, 14 giu - "Concerti in basilica 2018, ad Aquileia, serie di eventi musicali dedicati alla memoria dei caduti della Grande Guerra, rappresenta un'occasione di promozione turistica, culturale, religiosa".

Con queste parole l'assessore alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, ha voluto sottolineare il ruolo che gli eventi culturali svolgono nel far conoscere il nostro territorio e le sue articolate realtà ai potenziali turisti. Nel ringraziare gli organizzatori, Bini ha sottolineato che "eventi come questo, associazioni come la Fondazione SoCoBA, società per la conservazione della Basilica di Aquileia che opera da trent'anni per la nostra comunità, vanno assolutamente tenuti in considerazione perché stanno contribuendo alla crescita della nostra regione".

Concerti in Basilica 2018, Requiem 1918-2018 In Memoriam, si compone di sei serate di musica corale e sinfonica di alto livello e spessore culturale che, a partire dal 28 giugno, saranno proposte al pubblico a ingresso gratuito nello storico edificio religioso di Aquileia.

Bini SI è richiamato alla mostra della Casa delle esposizioni di Illegio, Padri e figli, per evidenziare che cosa significa "mettere assieme con successo turismo, commercio e religione" con l'obiettivo di promuovere il territorio, ribadendo, a tale proposito, che la Regione sarà a disposizione per sostenere progetti di alto spessore culturale.

Come quello della Fondazione SoCoBA che concorre a valorizzare Aquileia, realtà riconosciuta da vent'anni tra le perle del patrimonio globale della cultura da parte dell'Unesco.

E ha concluso, ribadendo l'impegno a mettere a sistema una serie di realtà ed eventi come quelli oggi presentati, perché la promozione della regione passa attraverso i tanti protagonisti del territorio.

Il calendario e i contenuti di Concerti in basilica 2018 sono stati presentati dal direttore della Fondazione, Alberto Bergamin, e dal direttore artistico, Pierpaolo Gratton.

Esso, è stato detto con riferimento al programma e ai suoi contenuti culturali, trae ispirazione dall'anniversario dei cent'anni dalla fine della Prima guerra mondiale, e dalla scelta di valorizzare il canto corale che rappresenta un patrimonio culturale di prestigio per il nostro Paese.

Ad aprire il calendario, il 28 giugno, sarà il primo requiem polifonico, scritto da Johannes Ockeghem. L'8 luglio, la serata corale sarà dedicata al basso friulano Aldo Giaotti, scomparso di recente. Definita la chicca del programma, la serata vedrà coinvolti complessivamente una settantina di coristi.

Il 22 luglio saranno eseguiti brani a cappella per organo, soprano e viola. Il 5 agosto è prevista l'esecuzione in prima assoluta di un brano di Sergio Balestracci dedicato alla strage di Vergarolla, evento che segnò l'avvio degli esuli dall'Istria e dalla Dalmazia. Il 14 agosto il momento cardine del programma: l'esibizione della Mahler Jugendorchester, fondata da Claudio Abbado.

Infine, il 31 agosto si esibirà il Chamber Choir Dekor di Lubiana. ARC/CM/Red

fonte: Agenzia di informazione della Regione Friuli Venezia Giulia


Lascia un commento

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro