Quotidiani locali

Azzano: il bird control sui piccioni funziona

Il sindaco: «In centro la colonia di volatili si è ridotta. Ancora tre uscite con il falco e poi lo stop»

AZZANO DECIMO. Proseguiranno sino a fine aprile, gli interventi con i falchi messi in atto da un operatore di bird control trevigiano, Denis Vettorazzo, per liberare il centro di Azzano Decimo dai colombi.

L’operazione, costata al Comune 5 mila euro, pare stia dando risultati positivi: la presenza di piccioni in piazza Libertà e nelle strade limitrofe si è considerevolmente ridotta e la situazione, da qui alla fine dell’attività, dovrebbe migliorare ancora. Lo sperano i cittadini, molti dei quali, quando la colonia di volatili era più massiccia, si erano detti infastiditi e preoccupati. Lo auspica ovviamente anche il sindaco Marco Putto: «L’azione mediante i rapaci – commenta il primo cittadino –, unico metodo efficace tra quelli consentiti dalla legge, sta producendo i risultati sperati: i piccioni si sono dispersi notevolmente, rispetto a quelle che erano le proporzioni originarie della colonia. Siamo soddisfatti».

Il bird control è utilizzato non soltanto sulle piazze e in luoghi pubblici, ma anche in aziende e in altri contesti in cui si deve fare i conti con animali come i colombi. Pure l’Udinese Calcio, per un problema analogo registrato al nuovo stadio Friuli, ha scelto questo metodo.

Quando, a novembre, l’amministrazione Putto aveva avviato l’intervento ad Azzano Decimo, gli animalisti si erano scagliati contro la scelta. Una decisione difesa dalla giunta, che sembra aver funzionato. Denis Vettorazzo sta liberando i rapaci due volte

al mese, nel centro del paese. Il loro compito è quello di far avvertire come pericolosa la zona ai piccioni che, sentendosi minacciati, migrano verso altre aree. Da qui alla fine dell’operazione saranno messe in atto, secondo le previsioni, ancora tre uscite.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Pordenone Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I VINCITORI DEL CONTEST

ilmioesordio, quando il talento ti sorprende