Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Si barrica e sequestra la fidanzata, denunciato

All’arrivo dei carabinieri ha reagito brandendo un martello e minacciando. Poi si è lasciato convincere ad aprire 

VITO D’ASIO. Ha “sigillato” porte e finestre barricandosi in casa e trattenendo anche la fidanzata fino all’arrivo di sanitari e carabinieri. Alla vista dei militari dell’Arma ha reagito inveendo e brandendo un martello con atteggiamento minaccioso. I soccorritori, dopo alcuni tentativi di farlo ragionare, sono finalmente riusciti a calmarlo, convincendolo ad aprire la porta di casa e a farsi accompagnare all’ospedale.

Si sono vissuti momenti di autentica tensione a Vito d’Asio dove un cinqua ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VITO D’ASIO. Ha “sigillato” porte e finestre barricandosi in casa e trattenendo anche la fidanzata fino all’arrivo di sanitari e carabinieri. Alla vista dei militari dell’Arma ha reagito inveendo e brandendo un martello con atteggiamento minaccioso. I soccorritori, dopo alcuni tentativi di farlo ragionare, sono finalmente riusciti a calmarlo, convincendolo ad aprire la porta di casa e a farsi accompagnare all’ospedale.

Si sono vissuti momenti di autentica tensione a Vito d’Asio dove un cinquantenne, già in cura al centro di igiene mentale, si è barricato nella casa delle fidanzata. L’uomo è stato denunciato per sequestro di persona e resistenza aggravata a pubblico ufficiale. Erano le 10 quando il cinquantenne è stato colto da una crisi mentre si trovava in casa con la compagna e ha rapidamente chiuso porte e finestre, trattenendo le chiavi che aveva raccolto con una sorta di “collana” fatta di spago, appendendola attorno al collo. Nel frattempo a lanciare l’allarme era stato il suo psicoterapeuta, preoccupato perché il paziente non si era presentato all’appuntamento periodico. Si era allora rivolto ai parenti del cinquantenne per rintracciarlo, scoprendo che molto probabilmente l’uomo si trovava in compagnia della fidanzata. Preoccupazione che si è rivelata fondata.

È stato subito richiesto l’intervento di un’ambulanza e poi di un medico del Cim di Maniago. Non è bastato. L’uomo era barricato in casa e impediva alla fidanzata di allontanarsi. È stato allora richiesto l’intervento dei carabinieri, accorsi da Maniago. I militari dell’Arma hanno cercato di convincerlo ad aprire e il cinquantenne ha reagito brandendo il martello e pronunciando frasi farneticanti. Poi si è calmato e ha aperto la porta, che era chiusa a doppia mandata, consegnando le chiavi. La fidanzata, pur comprensibilmente scossa, era incolume. Sul posto è intervenuto anche il sindaco. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.