Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Piste ciclabili ed espropri Disposti i pagamenti

MANIAGO. Mentre in città fervono i preparativi per i campionati mondiali di paraciclismo della prossima settimana, l’amministrazione comunale di Maniago ha dato il via ad alcune importanti opere a...

MANIAGO. Mentre in città fervono i preparativi per i campionati mondiali di paraciclismo della prossima settimana, l’amministrazione comunale di Maniago ha dato il via ad alcune importanti opere a favore delle due ruote. La riattivazione della linea ferroviaria Sacile-Gemona ha infatti spinto il sindaco e presidente dell’Uti delle Dolomiti friulane, Andrea Carli, ad accelerare i tempi per la ciclovia integrata. Si tratta di un progetto che parte nel 2011 con il bando europeo dei fondi Pisus. ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANIAGO. Mentre in città fervono i preparativi per i campionati mondiali di paraciclismo della prossima settimana, l’amministrazione comunale di Maniago ha dato il via ad alcune importanti opere a favore delle due ruote. La riattivazione della linea ferroviaria Sacile-Gemona ha infatti spinto il sindaco e presidente dell’Uti delle Dolomiti friulane, Andrea Carli, ad accelerare i tempi per la ciclovia integrata. Si tratta di un progetto che parte nel 2011 con il bando europeo dei fondi Pisus. In quel contesto Maniago e realtà limitrofe si videro assegnare fondi da Bruxelles per mettere in anello le varie piste ciclopedonali del territorio. A conclusione dei lavori, sarà possibile pedalare per la pedemontana senza pericoli e lungo un percorso più che suggestivo. I binari riaperti a dicembre si inseriscono in questo programma secondo uno schema molto collaudato nei Paesi del Nord Europa: di fatto, nei prossimi anni dovrebbe essere più agevole ed economico muoversi per turismo, ma anche per lavoro su bici e treno. Uno dei tasselli che ancora manca è il collegamento tra la ciclovia e il centro di Maniago: da qui, la decisione dell’Uti di affidarsi al geometra Gian Luca Rosso, di Fanna, per il disbrigo delle pratiche espropriative e catastali. Il secondo progetto che sta prendendo piede è già a buon punto, con i disegni tecnici approvati ancora nel 2016: la costruzione di una ciclopista sulla sponda del Colvera. Collegherà il parcheggio di via Battiferri all’area antistante l’asilo di Fratta. La giunta Carli ha già disposto i pagamenti per gli espropri dei terreni su cui insiste l’opera. Anche in questo caso, garantire la sicurezza di cuiclisti e pedoni e incentivare il turismo su due ruote. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .