Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Si va verso lo sblocco dell’avanzo di 2 milioni

Erto e CassoSulla carta è uno dei Comuni più ricchi d’Italia grazie a un consistente avanzo di amministrazione accumulato negli anni. I 2 milioni di euro di Erto e Casso ora potrebbero sbloccarsi...

Erto e Casso

Sulla carta è uno dei Comuni più ricchi d’Italia grazie a un consistente avanzo di amministrazione accumulato negli anni. I 2 milioni di euro di Erto e Casso ora potrebbero sbloccarsi dopo anni di deposito forzato in banca: lo ha comunicato il sindaco Fernando Carrara dopo avere ricevuto una nota della Regione. Le risorse in questione sono relative a una transazione della fine degli anni Novanta per i danni del disastro del 9 ottobre 1963. Una parte del risarcimento versato dall’ ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Erto e Casso

Sulla carta è uno dei Comuni più ricchi d’Italia grazie a un consistente avanzo di amministrazione accumulato negli anni. I 2 milioni di euro di Erto e Casso ora potrebbero sbloccarsi dopo anni di deposito forzato in banca: lo ha comunicato il sindaco Fernando Carrara dopo avere ricevuto una nota della Regione. Le risorse in questione sono relative a una transazione della fine degli anni Novanta per i danni del disastro del 9 ottobre 1963. Una parte del risarcimento versato dall’Enel è stata utilizzata per opere pubbliche, la restante è invece da tempo ferma sul conto del tesoriere comunale. «La normativa sui bilanci degli enti pubblici ci impedisce di fatto di usare quei soldi per progetti e spese correnti – ha spiegato Carrara –. Vari istituti bancari ci avevano proposto di impiegare i soldi come garanzia per mutui: avremmo cioè acceso nuovi debiti, usando i fondi disponibili per restituire capitale e interessi. Sarebbe stato illogico e abbiamo preferito gestire con oculatezza il denaro proveniente dalla sciagura».

È qui che entra in scena la giunta regionale che ha annunciato un generale svincolo degli avanzi di amministrazione. Anche i 2 milioni di euro dell’Enel potranno quindi essere investiti in interventi strutturali.—

F.FI.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI