Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Val d’Arzino, grosso masso precipita sull’ex provinciale 1: strada interrotta

Vito d’Asio, l'incidente si è verificato nella serata di lunedì 27 agosto e non ha interessato veicoli in transito. Duecento persone coinvolte nei disagi

VITO D'ASIO. Un masso di notevoli dimensioni è precipitato sulla carreggiata lungo la ex provinciale 1 della Val d'Arzino, in comune di Vito d'Asio.

L'incidente si è verificato nella serata di lunedì 27 agosto e non ha coinvolto veicoli in transito. Dopo una prima bonifica effettuata nella notte dai vigili del fuoco di Spilimbergo, l'arteria è stata chiusa precauzionalmente al traffico, in attesa della rimozione dei detriti da parte di Fvg strade, operazione che dovrebbe concludersi per il ta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VITO D'ASIO. Un masso di notevoli dimensioni è precipitato sulla carreggiata lungo la ex provinciale 1 della Val d'Arzino, in comune di Vito d'Asio.

L'incidente si è verificato nella serata di lunedì 27 agosto e non ha coinvolto veicoli in transito. Dopo una prima bonifica effettuata nella notte dai vigili del fuoco di Spilimbergo, l'arteria è stata chiusa precauzionalmente al traffico, in attesa della rimozione dei detriti da parte di Fvg strade, operazione che dovrebbe concludersi per il tardo pomeriggio di martedì 28.

Il sindaco di Vito d'Asio, Piero Gerometta, ha fatto sapere che la circolazione riprenderà soltanto a senso unico alternato fino a che non sarà posizionata una rete paramassi.

In totale, sono circa 200 le persone coinvolte nei disagi causati dal distacco del movimento franoso: si tratta dei residenti di alcune frazioni montane e di alcuni turisti.

Il collegamento con il fondovalle, per le emergenze, è comunque garantito con un tragitto alternativo che si snoda per Pradis di Clauzetto e la Val Cosa.