Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Eccellenze degli orti in concorso a Clauzetto Presenze da record

CASTELNOVO DEL FRIULICentosettanta campioni di frutta e ortaggi, fra cui la cipolla rosa della Val Cosa, presidio Slow food, proposti da una quarantina di produttori friulani e veneti, nonché...

CASTELNOVO DEL FRIULI

Centosettanta campioni di frutta e ortaggi, fra cui la cipolla rosa della Val Cosa, presidio Slow food, proposti da una quarantina di produttori friulani e veneti, nonché quindici premiati in cinque categorie: sono i numeri dell’edizione 2018 del “Gno ort”, mostra-concorso delle varietà orticole e frutticole degli orti di casa, organizzata a Castelnovo del Friuli dall’associazione Le Rivindicules e dal Comune in sinergia con l’ecomuseo Lis Aganis, l’Ersa e la scuola dell ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELNOVO DEL FRIULI

Centosettanta campioni di frutta e ortaggi, fra cui la cipolla rosa della Val Cosa, presidio Slow food, proposti da una quarantina di produttori friulani e veneti, nonché quindici premiati in cinque categorie: sono i numeri dell’edizione 2018 del “Gno ort”, mostra-concorso delle varietà orticole e frutticole degli orti di casa, organizzata a Castelnovo del Friuli dall’associazione Le Rivindicules e dal Comune in sinergia con l’ecomuseo Lis Aganis, l’Ersa e la scuola della ceramica di Villa Sulis.

La rassegna, nata 13 anni fa con l’obiettivo di valorizzare le pratiche tradizionali di coltivazione e la salvaguardia delle varietà locali, ha fatto registrare un record di presenze sia tra gli espositori che fra il pubblico. In molti, produttori, appassionati e curiosi, hanno raggiunto gli stand disposti fra Villa Sulis, a Costa, e l’area Ai Pioppi di Paludea. Particolarmente apprezzato il convegno sulle fave di Sauris, organizzato con l’Ersa, a cura di Costantino Cattivello e Lucia Protto cui è seguita una degustazione guidata da Enos Costantini.

A fare gli onori di casa il sindaco Juri Del Toso con l’assessore Sergio Lomartire, il presidente e il vice dell’associaizone Le Rivindicules (Giannino Cozzi e Renato Muzzatti, assieme al segretario Francesco Orlando) e, in rappresentanza della Regione, l’assessore alle risorse agricole Stefano Zannier.

Si diceva dei riconoscimenti alle cinque categorie. Primi premi a Gianni Favret per le composizioni creative, Rashid Or Harun nella categoria rarità, Silvia Tesan nelle orticole, Mirella Zannier per le frutticole e Denis Tabacco per la cipolla rosa della Val Cosa.

G. Z.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI