Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fiera dei “thest” per 30 mila «Ora guardiamo all’Europa»

Il sindaco: il record di quest’anno è il punto di partenza per altre dimensioni Tra i cestai per passione anche un 92enne. Venier: torni a chiamarsi sagra

POLCENIGO

«Intreccio cesti dal 1933 e non perdo il vizio». Pietro Modolo, classe 1926, cestaio per passione, è il simbolo dell’antica fiera dei cesti 2018: Polcenigo capitale della cesteria e molto di più con 30 mila all’assalto, ieri, ai “thest”. Fiera numero 345 per riscoprire antichi mestieri, vicoli antichi, sito Palù e arte dell’intreccio. Bellezze, artigianato da tutta la Penisola, vip della politica in giro e giro d’affari di 80 mila euro. Intanto, il sindaco Mario Della Toffola e sta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

POLCENIGO

«Intreccio cesti dal 1933 e non perdo il vizio». Pietro Modolo, classe 1926, cestaio per passione, è il simbolo dell’antica fiera dei cesti 2018: Polcenigo capitale della cesteria e molto di più con 30 mila all’assalto, ieri, ai “thest”. Fiera numero 345 per riscoprire antichi mestieri, vicoli antichi, sito Palù e arte dell’intreccio. Bellezze, artigianato da tutta la Penisola, vip della politica in giro e giro d’affari di 80 mila euro. Intanto, il sindaco Mario Della Toffola e staff puntano all’Europa. «Un record che è un punto di partenza – dice il primo cittadino - per la dimensione europea futura».

L’assessore al turismo Fabio Pegorer ha misurato il contatore dei flussi di gente e l’intreccio vincente di tradizione e innovazione. I numeri? «Duecento espositori artigiani e 35 cestai di grande qualità – ha sommato Pegorer -. Facciamo squadra con Pro, Regione e il sottosegretario all’ambiente Vannia Gava». Attenzione alta del ministero sul preistorico sito del Palù e l’assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli dà la spinta al territorio: risiede nel borgo. «Orgogliosa – ha detto a fianco dell’onorevole Aurelia Bubisutti – di Polcenigo».

Nata come mercato di ceste per lavori agricoli e viticultura, la sagra dei “sest” si è trasformata poi in fiera. «Dalle sorgenti del Livenza al sito Unesco del Palù sulle barche elettriche – ha segnalato Maria Piccin consigliere regionale Fi -. Ho presentato un emendamento al bilancio 2018 per la navigazione a propulsione elettrica». Un valore aggiunto, ieri, per territorio e fiera. «Evento riuscito – ha commentato il consigliere all’opposizione Fabrizio Venier -. Senza intenti polemici: perché cambiare sagra in fiera?». —