Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

“Comitato 552”, Bidoli lascia e va all’attacco «Toni propagandistici»

TRAMONTI DI SOTTOÈ frattura all’interno del gruppo che da anni si batte per una strada 552 sicura e agevole. Il consigliere regionale Giampaolo Bidoli, fino al 29 aprile sindaco di Tramonti di Sotto,...

TRAMONTI DI SOTTO

È frattura all’interno del gruppo che da anni si batte per una strada 552 sicura e agevole. Il consigliere regionale Giampaolo Bidoli, fino al 29 aprile sindaco di Tramonti di Sotto, si è infatti smarcato da quello che da anni è semplicemente conosciuto come il “comitato 552”. «Non ne condivido l’approccio per ottenere il riassetto dell’arteria – ha spiegato Bidoli –. Lo stesso volantinaggio in strada di due settimane fa aveva solo scopi propagandistici. Perché promuovere ev ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRAMONTI DI SOTTO

È frattura all’interno del gruppo che da anni si batte per una strada 552 sicura e agevole. Il consigliere regionale Giampaolo Bidoli, fino al 29 aprile sindaco di Tramonti di Sotto, si è infatti smarcato da quello che da anni è semplicemente conosciuto come il “comitato 552”. «Non ne condivido l’approccio per ottenere il riassetto dell’arteria – ha spiegato Bidoli –. Lo stesso volantinaggio in strada di due settimane fa aveva solo scopi propagandistici. Perché promuovere eventi del genere, ora che la maggioranza in Regione è dello stesso colore politico degli organizzatori? A me, esponente della minoranza, sarebbe giovato aderire a queste iniziative mediatiche, ma preferisco un confronto serio e che porti risultati». Bidoli, che ha sentito anche l’assessore alla mobilità Giorgio Pizzimenti, ha ricordato come «la 552 meriti maggiore attenzione ma non solo all’altezza del pericoloso bivio di ponte Racli». «Continuerò a sollecitare interventi sostenibili e non dispendiosi visti i tempi di bilancio – ha concluso l’ex amministratore tramontino –. Da Sequals a Tramonti di Sopra la carreggiata lamenta punti su cui occorre mettere mano, come costruttivamente già fatto negli anni dall’agenzia Fvgstrade. Poi c’è il collegamento con la zona industriale di Meduno e il turismo, con una ciclabile dedicata a chi sale in Val Tramontina ma anche l’allargamento degli spazi di manovra nelle aree più frequentate dagli escursionisti».

Bidoli ha annunciato a breve una visita in Comune a Tramonti di Sotto dell’assessore regionale alle finanze Barbara Zilli. «Anche con la Zilli adotterò una politica di dialogo e di ascolto e denuncerò pacatamente le criticità del nostro sistema produttivo» è il messaggio del consigliere che ha anche promesso «manifestazioni e proteste se le nostre legittime istanze non venissero prese in considerazione». La questione tiene banco sui social dove c’è chi ha contestato l’idea di nuovi lavori lungo la 552. La ragione? Il numero basso di incidenti rispetto alle arterie di pianura renderebbe già di per sé sicura l’ex statale del passo del monte Rest. —

F.F.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI