Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Luci rosse thailandesi Case dissequestrate

Cinque indagati su sette a piede libero, gli altri due in obbligo di firma per tre giorni alla settimana e tutte e tre le case di appuntamenti a Pordenone, Udine e Trieste dissequestrate. È quanto ha...

Cinque indagati su sette a piede libero, gli altri due in obbligo di firma per tre giorni alla settimana e tutte e tre le case di appuntamenti a Pordenone, Udine e Trieste dissequestrate. È quanto ha stabilito il pm Federico Baldo dopo gli interrogatori di garanzia delle due famiglie thailandesi indagate a vario titolo per sfruttamento della prostituzione. L’avvocato Luca Donadon, che difende gli Sritongsuk e Pietro Lenarduzzi, residente a Sequals, è convinto che l’annullamento delle misure ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Cinque indagati su sette a piede libero, gli altri due in obbligo di firma per tre giorni alla settimana e tutte e tre le case di appuntamenti a Pordenone, Udine e Trieste dissequestrate. È quanto ha stabilito il pm Federico Baldo dopo gli interrogatori di garanzia delle due famiglie thailandesi indagate a vario titolo per sfruttamento della prostituzione. L’avvocato Luca Donadon, che difende gli Sritongsuk e Pietro Lenarduzzi, residente a Sequals, è convinto che l’annullamento delle misure di custodia cautelare dei suoi quattro assistiti dimostri la bontà della strategia difensiva adottata nell’interrogatorio di garanzia. Gli indagati hanno fatto parziali ammissioni, spiegando di non aver mai costretto nessuno a prostituirsi: i giovani thailandesi arrivavano in Italia sapendo a cosa andavano incontro. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI