Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Interventi in piazza conclusi in tempo per la rievocazione

Le maestranze hanno lavorato anche a cavallo di Ferragosto per finire la pavimentazione Quest’anno l’evento medievale è dedicato a Giovanna d’Arco



VALVASONE ARZENE

Al via domani la rievocazione Medioevo a Valvasone, che potrà contare sulla rinnovata piazza Libertà, il “salotto cittadino” su cui si affaccia il duomo che fino agli scorsi giorni era un cantiere per il rifacimento della pavimentazione. Con una corsa contro il tempo, che ha visto le maestranze lavorare anche a cavallo di Ferragosto, la sostituzione dell’asfalto con la nuova pietra trachite dei Colli Euganei è stata portata a termine quasi del tutto (mancano alcuni particola ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



VALVASONE ARZENE

Al via domani la rievocazione Medioevo a Valvasone, che potrà contare sulla rinnovata piazza Libertà, il “salotto cittadino” su cui si affaccia il duomo che fino agli scorsi giorni era un cantiere per il rifacimento della pavimentazione. Con una corsa contro il tempo, che ha visto le maestranze lavorare anche a cavallo di Ferragosto, la sostituzione dell’asfalto con la nuova pietra trachite dei Colli Euganei è stata portata a termine quasi del tutto (mancano alcuni particolari esterni che, in attesa di essere completati dopo la manifestazione, sono stati coperti con sabbia e cemento, garantendo così una superficie continua).

«La piazza è agibile – ha dichiarato il sindaco di Valvasone Arzene Markus Maurmair –: siamo felici, dopo questi mesi di lavori, di inaugurarla con la rievocazione». Gli interventi erano stati avviati lo scorso inverno, ma avevano subito uno stop per la mancanza della pietra, dovuta a questioni burocratiche relative al nuovo piano cave in approvazione in quei mesi in Veneto: Maurmair aveva scritto una lettera di sensibilizzazione al presidente della Regione Luca Zaia.

Il primo cittadino ha supervisionato il lavoro ultimato insieme al generale di brigata Vincenzo Procacci, comandante della Legione carabinieri del Friuli Venezia Giulia, in visita nel borgo insieme al maresciallo Stefano De Luca, comandante della stazione dell’Arma di Casarsa. Come detto domani la rievocazione, organizzata dal Grup artistic furlan, inizierà alle 20. 15 con l’alzabandiera del vessillo del lupo, animale simbolo della città, proprio in piazza Libertà, dove sventolerà per i tre i giorni della manifestazione. In piazza Castello, invece, alle 22 ci sarà la prima dello spettacolo dedicato a Giovanna d’Arco, alla cui figura la rievocazione è dedicata. Aperte anche le taverne. —