Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Terreno instabile Masso cade sulla 552

Un masso di circa 60 chilogrammi è caduto lungo la strada regionale 552 all’altezza di Redona, in Val Tramontina. È finito sulla carreggiata danneggiandola. L’ora tarda ha evitato incidenti,...





Un masso di circa 60 chilogrammi è caduto lungo la strada regionale 552 all’altezza di Redona, in Val Tramontina. È finito sulla carreggiata danneggiandola. L’ora tarda ha evitato incidenti, considerato lo scarso traffico in zona nel momento del distacco dal pendio, tanto che dell’accaduto ci si è resi conto dopo ore. Alcuni automobilisti, scorto il masso sulla sede stradale, hanno allertato i carabinieri di Meduno.

L’episodio è avvenuto qualche centinaio di metri dopo il cimitero di Tramonti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter





Un masso di circa 60 chilogrammi è caduto lungo la strada regionale 552 all’altezza di Redona, in Val Tramontina. È finito sulla carreggiata danneggiandola. L’ora tarda ha evitato incidenti, considerato lo scarso traffico in zona nel momento del distacco dal pendio, tanto che dell’accaduto ci si è resi conto dopo ore. Alcuni automobilisti, scorto il masso sulla sede stradale, hanno allertato i carabinieri di Meduno.

L’episodio è avvenuto qualche centinaio di metri dopo il cimitero di Tramonti di Sopra, lungo un pendio che già in passato aveva manifestato segnali di instabilità. I tecnici dell’agenzia regionale Fvg Strade si sono recati sul posto insieme ai colleghi dell’Uti delle Dolomiti friulane per stabilire la tipologia di interventi da effettuare.

La parete laterale è provvista di reti paramassi. Il masso sembra essersi staccato da una quota più elevata, come dimostrerebbe la tipologia della roccia, diversa da quella visibile nelle vicinanze della sede stradale. Il distacco dal pendio sarebbe una conseguenza del maltempo della scorsa settimana, che avrebbe reso il terreno cedevole. Nel frattempo l’ingombrante ostacolo è stato spostato a lato della strada, in attesa di essere portato via. La circolazione lungo l’ex statale non ha subito interruzioni o rallentamenti.

A Redona sono accorsi anche amministratori, residenti e componenti del comitato per una 552 sicura e agevole. Questi ultimi hanno invocato nuovi lavori di riassetto della strada, con il potenziamento dei dispositivi paramassi e l’allargamento delle curve più strette. All’inizio del Duemila in questo tratto stradale un’auto era stata centrata da un masso. Nessun ferito ma veicolo distrutto e tanta paura. «Non chiediamo lavori faraonici ma solo adeguate protezioni dai pericoli più diffusi che come pendolari siamo costretti ad affrontare ogni giorno andando a scuola o al lavoro», hanno detto i promotori del gruppo spontaneo della Val Tramontina. —