Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Camion contro bicicletta: travolto e ucciso un ragazzo di 15 anni

A perdere la vita nell'incidente Szabolcs Csak, detto Saby. Aveva 15 anni

Il ragazzo stava facendo una passeggiata con il compagno della mamma: l'incidente a Vajont, all'incrocio fra la strada regionale 251 e viale Erto e Casso. La bici è finita in pezzi dopo l'urto con il mezzo pesante: l'autotrasportatore non è riuscito a evitarlo

VAJONT. È morto a quindici anni, in sella alla sua bicicletta da corsa, lunedì sera (10 settembre) a Vajont, sulla strada provinciale 251, Szabolcs Csak, detto Saby, giovane di origine ungherese residente a Cordenons. Stava facendo un giro con il compagno della mamma R.P., 55 anni, che è stato per lui come un padre sin da quando era un bimbo di 5 anni.

Erano le 19, il sole non era ancora tramontato. Avevano percorso insieme quel tragitto mille volte, accomunati entrambi dalla passione per la ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VAJONT. È morto a quindici anni, in sella alla sua bicicletta da corsa, lunedì sera (10 settembre) a Vajont, sulla strada provinciale 251, Szabolcs Csak, detto Saby, giovane di origine ungherese residente a Cordenons. Stava facendo un giro con il compagno della mamma R.P., 55 anni, che è stato per lui come un padre sin da quando era un bimbo di 5 anni.

Erano le 19, il sole non era ancora tramontato. Avevano percorso insieme quel tragitto mille volte, accomunati entrambi dalla passione per la due ruote. Stavano procedendo da Pordenone verso Vajont: sarebbero riusciti a rincasare prima dell’imbrunire. Avrebbero dovuto svoltare a sinistra, all’intersezione con la strada provinciale 69 (che in quel punto prende il nome di viale Erto e Casso).

A perdere la vita nell'incidente Szabolcs Csak, detto Saby. Aveva 15 anni
Tragedia a Vajont: travolto e ucciso da un camion a 15 anni


Saby era rimasto indietro. Il 55enne ha attraversato la strada e ha imboccato la laterale, pedalando. Poi ha sentito il fragore dello schianto e lo stridio dei freni dietro di sé: un camion, che sopraggiungeva nella direzione opposta, da Maniago verso Pordenone, non ha visto il giovane ciclista e non è riuscito a evitare l’impatto.
Il 55enne si è voltato. Saby era riverso sull’asfalto, esanime, vicino al camion.

La ruota posteriore della bicicletta, accartocciata, insieme con i pezzi del paraurti del camion e il telaio affioravano dall’erba alta, sparsi nel fazzoletto verde per una decina di metri. Per il ragazzo non c’è stato nulla da fare: è deceduto sul colpo. Vani i soccorsi dell’équipe medica, accorsa in ambulanza dopo pochi istanti insieme con i vigili del fuoco di Maniago, che hanno aiutato la polizia stradale nella gestione della viabilità e messo in sicurezza strada e mezzi.

Disperato e in lacrime il compagno della madre del ragazzo, che si è precipitata sul posto non appena ha saputo.
Il mezzo pesante ha urtato con la parte anteriore destra, attorno al fanale, il quindicenne, che era in fase di svolta. Al volante del camion l’autotrasportatore F.T., 65 anni, residente a Vajont. Stava ritornando a casa dopo una giornata da lavoro. Dopo l’incidente, tremava per lo choc.

Sono al vaglio della polstrada di Spilimbergo la dinamica dell’incidente e gli eventuali profili di responsabilità. I mezzi saranno posti sotto sequestro per consentire alla Procura di predisporre eventuali consulenze tecniche.
In questi casi viene aperta un’inchiesta per omicidio stradale. Nelle prossime ore sarà inviata una relazione dettagliata al pm Andrea Del Missier.