Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maria Bambina, a Natale l’asilo nella nuova sede

CORDENONSOggi a Cordenons è il primo giorno di scuola anche per i 52 alunni della scuola dell’infanzia paritaria Maria Bambina e per le loro quattro insegnanti. Sono 42 bambini, dai 3 ai 6 anni, e 10...

CORDENONS

Oggi a Cordenons è il primo giorno di scuola anche per i 52 alunni della scuola dell’infanzia paritaria Maria Bambina e per le loro quattro insegnanti. Sono 42 bambini, dai 3 ai 6 anni, e 10 bambini della sezione Primavera (dai 24 ai 36 mesi di età) e sono gli ultimi che animeranno con i loro giochi e risate gli storici locali della materna di via dell’Assilo, stabile in vendita da anni.

Per la parrocchia di Santa Maria Maggiore quello di oggi rappresenta l’ultimo “primo giorno” di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CORDENONS

Oggi a Cordenons è il primo giorno di scuola anche per i 52 alunni della scuola dell’infanzia paritaria Maria Bambina e per le loro quattro insegnanti. Sono 42 bambini, dai 3 ai 6 anni, e 10 bambini della sezione Primavera (dai 24 ai 36 mesi di età) e sono gli ultimi che animeranno con i loro giochi e risate gli storici locali della materna di via dell’Assilo, stabile in vendita da anni.

Per la parrocchia di Santa Maria Maggiore quello di oggi rappresenta l’ultimo “primo giorno” di scuola nel vecchio asilo parrocchiale che ha visto passare generazioni di cordenonesi. I lavori della nuova scuola Maria Bambina di via Cortina sono in dirittura finale. Il parroco, don Alessandro Moro, sperava di accogliere i bambini fin da subito nel nuovo plesso, ma oramai è questione di poco.

Per i tecnici che seguono il cantiere i tempi sono in linea con il programma dei lavori, che termineranno per la fine di ottobre. «Le famiglie – dice don Moro – le famiglie sono state già avvisate che nel corso dell’anno passeremo nella nuova scuola. Potrebbe succedere già prima di Natale o durante le vacanze».

La scuola è il frutto di un’operazione da 3,2 milioni di euro, di cui 2,7 coperti da contributo e i restanti da mutuo. L’iter burocratico per la sua realizzazione partì ancora nel 2006 per poi arenarsi; riprese nel 2010 per arrivare finalmente all’avvio del cantiere nel 2016.

Mentre di tutta questa odissea la parrocchia sta vedendo la fine, da qualche settimana sono in corso anche le trattative con l’Asp Arcobaleno, gestore della casa di riposo, per la vendita della parte del vecchio asilo destinata a residenzialità sociale per anziani autosufficienti. –

MI.BI.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI