Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nuovo climatizzatore alla San Mauro grazie alla Fondazione Friuli

L’intervento nella cooperativa che dà lavoro a disabili reso possibile dal contributo dell’istituzione, l’ultimo  di tanti sostegni dei privati

MANIAGO

Nuovo impianto di climatizzazione nella cooperativa sociale San Mauro di Maniago per garantire migliori condizioni di lavoro ai disabili che operano all’interno della sede. Rendere più confortevole l’ambiente, come ha spiegato il presidente della coop, Giancarlo Boaretto, era fondamentale considerato che negli ultimi anni le condizioni climatiche sono cambiate.

I lavori nel sito ubicato nella zona artigianale della città del coltello sono stati realizzati grazie a un significativo co ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANIAGO

Nuovo impianto di climatizzazione nella cooperativa sociale San Mauro di Maniago per garantire migliori condizioni di lavoro ai disabili che operano all’interno della sede. Rendere più confortevole l’ambiente, come ha spiegato il presidente della coop, Giancarlo Boaretto, era fondamentale considerato che negli ultimi anni le condizioni climatiche sono cambiate.

I lavori nel sito ubicato nella zona artigianale della città del coltello sono stati realizzati grazie a un significativo contributo della Fondazione Friuli: l’importo complessivo delle opere è di 18 mila euro, oltre Iva. «L’impianto, che funziona a sezioni separate, per cui ogni reparto stabilisce la temperatura da mantenere, consente agli operatori, che fanno in prevalenza attività sedentaria, di lavorare con temperature gradevoli anche nelle giornate più calde», ha spiegato Boaretto.

La San Mauro è attiva dal 1993 e opera per garantire alle persone svantaggiate la possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro. Si sostiene sia con i ricavi della propria attività sia con donazioni e contributi da privati e istituzioni. Allo stato attuale, garantisce occupazione a 30 persone, di cui 25 diversamente abili e 5 normodotate, addette ai lavori più impegnativi, al coordinamento e all’attività amministrativa. Per assicurare il regolare svolgimento dell’attività, Boaretto è affiancato dal consiglio di amministrazione, composto da volontari che prestano la propria attività a titolo gratuito.

La coop San Mauro è nata su iniziativa della sezione maniaghese della Lega handicap. L’attività è stata avviata con cinque soci in un locale concesso dal Comune nel centro assistenza anziani. Nel 1998 il trasferimento di sede: la coop diventa operativa nella nuova struttura costruita nella zona artigianale. Un edificio che comprende magazzini, uffici, mensa, spogliatoi. All’interno ci sono attrezzature e dispositivi studiati ad hoc per consentire ai soggetti svantaggiati di operare. Le commesse comprendono lavorazioni di assemblaggio e confezionamento per conto terzi.

Da alcuni anni, con la collaborazione di volontari, è stata avviata un’attività complementare di realizzazione di oggetti da regalo, con l’impiego di tessere di mosaico. Le donazioni offerte in cambio dei prodotti sono impiegate per il mantenimento delle attività della coop. Una realtà che svolge un lavoro di fondamentale importanza, considerate le opportunità professionali che mette a disposizione di persone disabili, favorendone, in questo modo, l’acquisizione di autonomia. —