Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Condannato a 6 mesi per abbandono di rifiuti È finito in carcere

CORDENONSOtto anni dopo i fatti contestati dall’accusa finisce dietro le sbarre, per abbandono di rifiuti. Ieri i carabinieri della stazione di Cordenons hanno eseguito l’ordine di carcerazione nei...

CORDENONS

Otto anni dopo i fatti contestati dall’accusa finisce dietro le sbarre, per abbandono di rifiuti. Ieri i carabinieri della stazione di Cordenons hanno eseguito l’ordine di carcerazione nei confronti di Mario Madonna, 36 anni.

Sconterà ora in carcere la pena di sei mesi di reclusione, inflitta per abbandono di rifiuti e deturpamento di cose altrui (ai sensi di una legge speciale). I fatti risalgono al 2010 e sono stati commessi proprio a Cordenons. L’ordine di carcerazione viene emess ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CORDENONS

Otto anni dopo i fatti contestati dall’accusa finisce dietro le sbarre, per abbandono di rifiuti. Ieri i carabinieri della stazione di Cordenons hanno eseguito l’ordine di carcerazione nei confronti di Mario Madonna, 36 anni.

Sconterà ora in carcere la pena di sei mesi di reclusione, inflitta per abbandono di rifiuti e deturpamento di cose altrui (ai sensi di una legge speciale). I fatti risalgono al 2010 e sono stati commessi proprio a Cordenons. L’ordine di carcerazione viene emesso in caso di condanna definitiva.

In origine a Madonna, residente a Cordenons, era stata concessa una pena sostitutiva rispetto alla detenzione, ma poiché di recente è stato segnalato per la reiterazione del medesimo reato per il quale è stato a suo tempo condannato, il tribunale di Pordenone ha emesso nei suoi confronti l’ordine di carcerazione.

Ieri i militari dell’Arma hanno notificato a Madonna, residente a Cordenons, l’atto del tribunale. Dopo le formalità di rito il 36enne è stato tradotto al penitenziario di Pordenone per iniziare a scontare la pena.—

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI