Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ripartita la scuola tra cantieri e disagi Prof centralinisti, oggi primo sciopero

A Meduno l’unica impiegata s’ammala: docenti a turno al telefono. Lavori in via Cappuccini, navetta gratis alla IV novembre

Primo giorno di scuola e subito emergono diversi problemi. Il caso-limite lo si registra a Meduno, dove gli insegnanti devono rispondere al telefono perché la segreteria è deserta.

EMERGENZA

L’unica assistente amministrativa è assente per malattia e così gli insegnanti devono rispondere al telefono della segreteria: è accaduto ieri mattina nell’istituto comprensivo di Meduno. Impossibile sostituirla con un supplente perché manca il dirigente reggente e nessuno può firmare gli atti di nomina. « ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Primo giorno di scuola e subito emergono diversi problemi. Il caso-limite lo si registra a Meduno, dove gli insegnanti devono rispondere al telefono perché la segreteria è deserta.

EMERGENZA

L’unica assistente amministrativa è assente per malattia e così gli insegnanti devono rispondere al telefono della segreteria: è accaduto ieri mattina nell’istituto comprensivo di Meduno. Impossibile sostituirla con un supplente perché manca il dirigente reggente e nessuno può firmare gli atti di nomina. «Emergenza assoluta e segreteria scolastica vuota a Meduno – ha verificato Mario Bellomo, vertice di Flc Cgil –. Abbiamo chiesto all’Ufficio scolastico una delega alla firma degli atti per il docente di musica che era vicario nel 2017-2018».

OGGI SCIOPERO

Braccia incrociate per maestre e precari oggi a scuola: il sindacato Anief ha proclamato lo sciopero nazionale. «Giornata di lotta per la riapertura delle graduatorie a esaurimento agli abilitati – ha spiegato Teresa Vitiello dell’Anief di Pordenone –. Trasferta a Roma per il sit-in dei precari durante la discussione del “Mille proroghe” alla Camera». L’obiettivo è quello di difendere il diritto al lavoro di 400 maestre diplomate magistrali che saranno licenziate il 30 giugno 2019 e di tutti i precari. I concorsi previsti dal decreto “Dignità” non convincono l’Anief e le 400 maestre precarie e di ruolo che a Pordenone lottano.

Via Cappuccini

Proseguono i lavori di sistemazione della rete idrica in città e, per consentire l’allacciamento all’acquedotto, la viabilità sarà sospesa tra via Cappuccini e via Meschio dalle 14 di domani alle 18 di venerdì. Pertanto la scuola materna di via Cappuccini e le aree limitrofe saranno raggiungibili transitando su via San Vito, via dello Stadio e via Candiani.

IV novembre

È partito il servizio navetta per accompagnare gli alunni della scuola primaria IV novembre (chiusa tutto l’anno per lavori antisismici) dall’oratorio Sacro Cuore alle scuole Gabelli e Centro storico. Il personale dell’ufficio istruzione del Comune era presente per controllare che le partenze avvenissero in modo regolare. Negli istituti di destinazione era pronto all’accoglienza lo staff del prescuola dei “Piccoli amici”. L’arrivo dei bambini è avvenuto ordinatamente e in sicurezza.

C.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI