Muriel, Cuero e Medina: l’Udinese cerca il suo Pato

    UDINE. L’Udinese va alla ricerca del suo Pato. Come fece il Milan tre anni fa, quando acquistò il brasiliano ancora minorenne: un particolare che costrinse il club rossonero a rinviare il tesseramento al raggiungimento della maggiore età, come da regolamento Fifa. Succederà così anche per Miguel Medina, l’ultimo baby sudamericano pescato da Pozzo nello Sport Colombia, club che, a dispetto del nome, è un paraguaiano: compirà 17 anni soltanto il prossimo primo giugno e quindi la stagione all’orizzonte la vivrà ancora da quelle parti. A differenza di quei due “vecchioni” di Cuero e Muriel. Questi due sono invece colombiani doc: Cuero ha compiuto 18 anni a gennaio e da allora è stato aggregato al Granada, club controllato dai Pozzo, mentre Muriel è del ’91, ha già compiuto 19 anni e quindi potrebbe essere inserito nella rosa che sarà consegnata a luglio nelle mani di Francesco Guidolin.

    In effetti in più maturo dei tre è proprio Muriel, giovane idolo dei tifosi del Deportivo Calì che in dieci partite nel massimo campionato colombiano è riuscito a realizzare nove gol. Non pochi. Dicono che, per movenze e caratteristiche di gioco, sia la risposta sudamericana a Cristiano Ronaldo, ma a questo punto i sosia cominciano a essere un po’ troppi mentre la maturazione di questi “talentini” è un obiettivo ancora lontano. «Vista la concorrenza ormai dobbiamo andare a pescarli nella culla», confidò qualche anno fa Gino Pozzo, il figlio di patron Gianpaolo e vera mente delle operazioni di mercato in Sudamerica.

    E in effetti per Miguel Medina ha davvero anticipato tutti, firmando un accordo per un giocatore che adesso ha soltanto 16 anni. Ma gioca già nella serie A del Paraguay: sette presenze e tre gol per lui nel Club Sport Colombia, squadra di una cittadina del nord del paese, Fernando de la Mora, con uno stadio minuscolo e un curriculum senza scudetti. Medina invece è un colosso, considerata l’età: già adesso è alto 184 centimetri ed è anche lui un attaccante, una prima punta per il futuro, anche se i selezionatori paraguaiani si sono già accorti da un pezzo di lui, tanto che lo hanno inserito nella under 20, al “piano di sopra” dunque.

    E non è escluso che il numero 16 dello Sport Colombia faccia da sparring partner al Paraguay che sta preparando il Mondiale alle porte e quindi il girone eliminatorio con l’Italia. Da noi arriverà soltanto il prossimo anno, tuttavia: come successe al milanista Pato, dovrà aspettare i 18 anni e quindi il 1 giugno 2011 per essere formalmente un bianconero. O per raggiungere Granada, club controllato da Pozzo dove nei prossimi anni cresceranno i baby da sgrezzare, i “talentini” da formare affinchè poi possano essere lanciati nell’arena della massima serie italiana con la maglia dell’Udinese, età e passaporto (per il limite di tesseramento degli extracomunitari) permettendo.

    Pozzo ha fatto così con Wilson Cuero, prelevato la scorsa estate dai “millionarios”, dal Deportivo di Bogotà, club della capitale della Colombia. Un’operazione simile a quella confezionata quest’anno per Medina, per assicurarsi così un altro attaccante promettente, meno possente ma strabiliante per qualità atletiche. E se sono rose fioriranno: magari in bianconero.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
    24 maggio 2010
    Casa di Vita

    Barrette di riso soffiato e albicocche secche

    Altri contenuti di Sport

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ