Quotidiani locali

Colpo del Chiasiellis: arriva l’azzurra Giulia Domenichetti

La centrocampista scudettata lascia la Torres: «Ho rinunciato ad altri club per il progetto dell’Alibus»

MORTEGLIANO

Il primo clamoroso colpo di mercato dell’estate viene messo a segno in casa Chiasiellis, che per il terzo anno consecutivo porta a Mortegliano giocatrici di primissimo piano: l’arrivo eccellente è quello della centrocampista campionessa d’Italia Giulia Domenichetti.

Dopo che nelle scorse stagioni erano approdate al Chiasiellis le nazionali Sara Gama ed Evelyn Vicchiarello (senza scordare la parentesi biancoceleste di Alessia Tuttino), il trasferimento in Friuli dell'ex Torres e perno della nazionale di Ghedin conferma le intenzioni della società del presidente Grizzo di continuare a far crescere la squadra grazie al contributo di giocatrici di indubbia caratura tecnica e umana di marca azzurra.

La Domenichetti lascia la Torres dopo otto anni - durante i quali ha partecipato all'ascesa della società isolana ai vertici della serie A - e lo fa con le idee piuttosto chiare. «Vengo via dalla Sardegna per motivi personali e ho scelto Chiasiellis perché il progetto che mi è stato proposto è decisamente stimolante e mi si cuce perfettamente addosso».

L'idea è quella di costruire mattone dopo mattone un gruppo solido che maturi costantemente e di cui la centrocampista anconetana vuole far parte rinunciando ai lustri della Champions e della lotta per lo scudetto.

«È come ricominciare un’avventura dall'inizio, perché anche in Sardegna sono arrivata quando la squadra stava muovendo i primi passi per arrivare dov’è ora. Alla Torres eravamo tutti giustamente orgogliosi dei successi ottenuti, ma non bisogna mai dimenticarsi che qualche anno fa si prendevano anche 4 o 5 gol a partita!». Un revival insomma, un volersi mettere in discussione come persona e come sportiva che riempie l’Alibus di fiducia e di orgoglio, visto che la Domenichetti per aderire a questo progetto ha rinunciato alle avances di altre quotatissime squadre. «Ho declinato le offerte di altri club proprio perché avevo bisogno di riprovare le sensazioni che solo il progetto del Chiasiellis penso possa darmi, cioè sentirmi parte integrante di un gruppo che si sta formando, con determinazione e umiltà».

Oltre quello della centrocampista marchigiana, sembra ormai certo anche l'arrivo nella scuderia biancoceleste di una giocatrice straniera titolare in una nazionale comunitaria, ma le bocche dei dirigenti a proposito di ciò sono ancora cucite perché manca l'ufficialità nell'accordo. Sarà un’ulteriore carta da giocare per il nuovo mister, Fabio Franti che poche settimane fa ha raccolto l’eredità in panchina dell’allenatore Maurizio Talotti.

Dice addio invece all'Alibus Sara Bortolus, che dopo nove anni a Chiasiellis andrà a far parte della retroguardia della Graphistudio Pordenone, squadra della sua città di residenza.

Anna Dazzan

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana