Menu

Pontebbana inagibile per almeno tre ore Disagi fino a Casarsa

Interessate pure alcune strade di Pordenone dopo il via Per chi è diretto verso Udine, meglio dirottare sull’A28

PORDENONE. Oggi tra le 10 e le 13, saranno diverse le strade chiuse alla circolazione in provincia di Pordenone, in primis la Pontebbana, per il Giro d’Italia.

La decima tappa partirà alle 12.35 da piazza della Vittoria a Cordenons, con arrivo previsto all'altopiano del Montasio – a seconda della velocità media dei corridori – tra le 16.57 e le 17.32. Nella Destra Tagliamento la carovana della competizione toccherà, subito dopo la partenza, il capoluogo (vie Piave, San Valentino, Galilei, Stradelle, viali Venezia e Aquileia) e, continuando lungo la Pontebbana, passerà per Orcenico Inferiore (alle 12.49) e Casarsa (svolta a sinistra imboccando la strada provinciale 1 alle 12.55 circa). Lungo la Sp1 si passeranno San Martino al Tagliamento (13.06), San Giorgio della Richinvelda (13.11), Spilimbergo (viale della Repubblica-viale Umberto primo, alle 13.22 circa), Valeriano (13.33) e Pinzano al Tagliamento (13.38). I ciclisti entreranno quindi in provincia di Udine, da Forgaria a Tolmezzo, Paularo e, dopo due ore, arriveranno a Sella Nevea e al Montasio.

Precederà il gruppo di ciclisti, di circa un'ora e mezza, il passaggio di una carovana pubblicitaria composta da oltre 80 mezzi. Da Pordenone, considerando l'assenza di valide arterie stradali alternative a quelle chiuse al traffico e i possibili disagi alla viabilità urbana ed extraurbana, hanno suggerito di valutare la necessità o meno di circolare tra le 10 e le 13. Agli utenti diretti verso Udine si consiglia di utilizzare l’autostrada A28.

Sebbene non toccata dal percorso, San Vito al Tagliamento sarà la cittadina che subirà i maggiori effetti della chiusura della Pontebbana. Chi infatti entrerà in provincia di Pordenone da quella di Udine percorrendo l’ex statale 13, dalle 11 alle 13 incontrerà la deviazione subito dopo il ponte della Delizia, in territorio di Valvasone: Tir e auto con direzione Pordenone dovranno deviare lungo la strada regionale 463 e –

superata la zona industriale Ponte rosso e sfiorando il centro di San Vito –, a seconda della loro destinazione valutare se raggiungere la A28 (percorso che pare obbligato per i mezzi pesanti) o utilizzare strade secondarie.

Andrea Sartori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro