Menu

Fanna: «É un derby senza pronostico»

Il friulano trapiantato a Verona gioca la sfida di domani

UDINE. Pierino Fanna domani sarà al Friuli. «Vivo a Verona, ma ho tutta la famiglia a Moimacco e coglierò l’occasione per stare con i miei. Poi assieme al mio amico Adriano Fedele andrò a vedere la partita».

Fanna, il derby è più importante per l’Udinese o per il Verona?

Per l’Udinese. I bianconeri non sono partiti bene, ma era capitato anche lo scorso anno. Poi si sono ripresi alla grande.

Si aspettava un Verona così in alto in classifica?

Fino a questo punto no, però attorno alla squadra c’era fiducia. I 30 punti che il Verona ha in classifica sono tutti meritati. I gialloblù giocano un buon calcio e sono solidi, determinati.

Il giocatore sorpresa di Mandorlini?

I vari Toni, Iturbe e Jorginho stanno facendo benissimo, ma se devo fare un nome dico Romulo. É il classico giocatore che si vede poco ma che piace tanto agli allenatori.

E Toni? Dopo l’esperienza negli Emirati Arabi sembrava aver chiuso con il calcio di vertice e invece...

A Verona ha ritrovato entusiasmo. Del resto quella gialloblù è una piazza che sa rigenerare i giocatori. Stessa cosa vele per Udine. Sono ambienti tranquilli, dove ti lasciano anche sbagliare.

L’Udinese è reduce da tre qualificazioni europee. Guidolin dice: quella è l’eccezione, il campionato attuale è la normalità. Concorda?

Sì. Quando mi chiedono se oggi una provinciale potrà vincere lo scudetto come il Verona negli anni Ottanta rispondo di no, però porto l’esempio dell’Udinese che stando lassù riesce a ripetere le gesta del mio Verona.

Lei è stato compagno di squadra di Guidolin per pochi mesi. Che ricordo ha di lui?

Era un centrocampista tecnico, ma tutti, discretamente veloce. Con lui vissi anche un’esperienza con l’Under 23. Eravamo addirittura compagni di camera.

Di Natale è ancora il totem dell’Udinese?

Sì, ma l’età avanza e il club deve prepararsi a trovare un sostituto.

Muriel la convince?

Non so quali problemi abbia, ma deve calarsi nella realtà del calcio italiano fatta di allenamenti ad alta intensità e concentrazione.

Fanna, al tirar delle somme che partita si aspetta?

Il Verona è una

squadra con giocatori tecnici, che si esalta negli spazi. Secondo me attaccherà più dell’Udinese. Se il risultato si sbloccherà subito potremo assistere a un match spettacolare, in caso contrario la sfida potrebbe essere decida dalla giocata di un singolo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro