Quotidiani locali

Rugby, Udine si diverte con il Tarvisium e prova a pensare in grande

I bianconeri sfruttano anche la precisione sui calci di Tarantola e Giabardo per imporsi 32-13. La terza linea Enrico Macor è il migliore in campo, nel girone promozione si può ancora sognare

UDINE. La Rugby Udine Union Fvg rompe il ghiaccio e conquista la prima vittoria in questa seconda fase del campionato nazionale di serie A. Il XV allenato da Andrea Muraro si impone nettamente sul Ruggers Tarvisium Rugby e dimostra sul campo (con un 32-13 finale che parla da solo) di potersi togliere ancora tante soddisfazioni nel girone promozione.

Gli udinesi vincono con merito, con un pacchetto di mischia che da tempo non si esprimeva a livelli così alti e organizzati e con dei trequarti brillanti e sempre pungenti. Il migliore di giornata è la terza linea Enrico Macor, autore di una prestazione importante tanto in difesa quanto in attacco. Positivo anche il debutto di Ceschia e Barbui (rispettivamente classe 1997 e 1998).

La prima frazione di gioco inizia nel segno dei padroni di casa: al 7’, infatti, la terza linea centro dell’Udine, Picchietti, segna in sfondamento la prima marcatura dell’incontro, con Tarantola che trasforma (7-0). L’Union continua a giocare e al 23’ arriva la seconda segnatura: Rigutti è abile a sfruttare un riciclo del pallone di capitan Corbanese e a far valere tutta la sua velocità: Tarantola è preciso dalla piazzola, 14-0.

La parte centrale della gara, però, vede la Tarvisium provare a rialzarsi: Furlan segna una bella meta e accorcia le distanze, grazie anche alla trasformazione di Giabardo (14-7), che poi si ripete da calcio di punizione (14-10). Ma sul finire del match il neozelandese Flynn si inventa una meta personale e manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 19-10 per Udine.

La ripresa inizia nel segno degli ospiti: al 2’ Giabardo accorcia le distanze dalla piazzola (19-13). Pronta la reazione udinese, con i bianconeri che al 4’ vedono Marconato centrare i pali grazie a un drop (calcio di rimbalzo) che firma

il 22-13.

Al 28’, poi, i friulani allungano ancora: Tarantola è preciso dalla piazzola, 25-13. Sul finire della gara arriva anche la quarta meta dell’incontro, che garantisce il punto di bonus offensivo: Giannageli sfonda e il piede di Tarantola fissa il risultato sul 32-13 finale.

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore