Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Abilità diverse, ma lo sport crea integrazione 

Gli studenti delle primarie e i ragazzi disabili hanno partecipato insieme a gare di atletica

È stata una mattinata di sport e integrazione, quella di ieri, che ha coinvolto studenti normodotati e ragazzi diversamente abili, che si sono ritrovati tutti insieme al campo sportivo di Feletto Umberto, in occasione dell’evento promosso dall’Aics (associazione italiana cultura e sport) di Udine, dall’amministrazione comunale e dall’istituto comprensivo di Tavagnacco, nell’ambito della 21ª edizione delle “Giornate di sport cultura e solidarietà”.
Le gare hanno visto scendere in pista contemp ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

È stata una mattinata di sport e integrazione, quella di ieri, che ha coinvolto studenti normodotati e ragazzi diversamente abili, che si sono ritrovati tutti insieme al campo sportivo di Feletto Umberto, in occasione dell’evento promosso dall’Aics (associazione italiana cultura e sport) di Udine, dall’amministrazione comunale e dall’istituto comprensivo di Tavagnacco, nell’ambito della 21ª edizione delle “Giornate di sport cultura e solidarietà”.
Le gare hanno visto scendere in pista contemporaneamente gli studenti delle scuole primarie e i disabili delle associazioni onlus del territorio. I primi si sono cimentati nel “giocatletica”, un percorso che comprende salto in lungo, velocità, lancio del vortex e resistenza, mentre i portacolori della comunità del Melograno, delle associazioni Oltre lo sport, Schultz e di Progetto autismo Fvg si sono confrontati per portare a casa i titoli del meeting regionale di atletica leggera Special Olympics.
«È importante accompagnare le nuove generazioni e le loro famiglie alla scoperta del valore del volontariato e delle diverse abilità attraverso dei momenti di festa che si caratterizzano per l’aspetto formativo», è il messaggio condiviso dal sindaco di Tavagnacco Gianluca Maiarielli, assessore alle politiche giovanili Giulia Del Fabbro e dal responsabile organizzativo dell’evento, Giorgio Dannisi.
Le gare di ieri sono state ottima occasione anche per inaugurare la nuova pista di atletica, che è a disposizione della comunità. Grazie a questo nuovo strumento sarà data possibilità agli atleti professionisti di allenarsi nel modo migliore e a chi si avvicina all’atletica in maniera amatoriale di godere dei benefici dello sport, che è strumento per crescere, unire e azzerare le differenze. Si è così conclusa una settimana ricca di appuntamenti per i giovani normodotati e diversamente abili, che hanno coinvolto anche gli studenti della scuola secondaria in lezioni-concerto, dedicate alle musiche di Mozart e Beethoven, alla lirica e alla liederistica accanto alla canzone d’autore italiana.
Gli incontri si inseriscono all’interno della kermesse che, nei mesi di maggio e giugno, coinvolgerà l’intera comunità del territorio in diciotto appuntamenti culturali, sportivi e musicali realizzati con il patrocinio del comitato Sport cultura solidarietà, della Nuova atletica Tavagnacco e della Nuova atletica del Friuli.