Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Prata debutta in Sicilia ma la prima in casa sarà contro il Tuscania

A Bologna compilati i calendari, pordenonesi nel girone Blu Si gioca pure a Santo Stefano. Il ds Piccinin: «Siamo pronti» 

PRATA

È storico. È tutto vero. La Gori wines Tinet di Prata di Pordenone disputerà il campionato di serie A2. Nei giorni scorsi, al parco agroalimentare Fico di Bologna, sono stati compilati i calendari. Il debutto arriverà domenica 14 ottobre a Catania, sul campo della squadra che ha regalato il primo scudetto alla Sicilia negli sport di squadra.

Il Prata è inserito nel girone Blu. Si giocherà anche il 26 e il 30 dicembre. Non mancheranno turni infrasettimanali. Davide Piccinin, il diretto ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PRATA

È storico. È tutto vero. La Gori wines Tinet di Prata di Pordenone disputerà il campionato di serie A2. Nei giorni scorsi, al parco agroalimentare Fico di Bologna, sono stati compilati i calendari. Il debutto arriverà domenica 14 ottobre a Catania, sul campo della squadra che ha regalato il primo scudetto alla Sicilia negli sport di squadra.

Il Prata è inserito nel girone Blu. Si giocherà anche il 26 e il 30 dicembre. Non mancheranno turni infrasettimanali. Davide Piccinin, il direttore sportivo, ha ricevuto in questi giorni il trofeo per la vittoria nel campionato di serie B1 uomini. Sono passati pochi mesi dal trionfo di Campegine, ma è come se fossero trascorsi anni. «Sarà un campionato duro e difficile – ha esordito Davide Piccinin – bisognerà fare gruppo da subito, è fondamentale conquistare punti già nelle prime giornate. Non ci manca l’entusiasmo, vogliamo far divertire tutti».

Il regolamento prevede che solo le prime quattro accedano al girone dei play-off, dove verrà messo in palio un solo posto per la Superlega. Le altre formazioni, invece, disputeranno la seconda fase che stabilirà le squadre che giocheranno in A2 e quelle che invece verranno collocate nella nuova serie A3, una sorta di post-B1, un torneo che sorgerà dalla stagione 2019/2020. La prima gara in casa, con il PalaPrata completamente rinnovato, si giocherà il 20 ottobre 2018, contro il Tuscania.

La Gori Tinet ha ottenuto la speciale deroga per poter disputare le gare interne il sabato. E sale già la febbre. L’ultima giornata verrà disputata il 31 marzo, ma ci saranno dei turni infrasettimanali: si giocherà ad esempio giovedì 1 novembre, in orario da stabilire, contro il Club Italia.

Una novità assoluta per il Prata, invece, saranno i turni natalizi. Il 23 dicembre la Gori wines Tinet ospiterà l’Ortona e il 26, a Santo Stefano, se la vedrà con la Libertas Cantù, dove gioca il pordenonese (di scuola Futura) Alessandro Preti. Il boxing day segna la fine del girone di andata. Il girone di ritorno si apre il 30 dicembre con Prata–Catania. Poi si tornerà in campo all’epifania, il 6 gennaio 2019 a Viterbo contro il Tuscania. «Sarà un torneo duro, lo sappiamo, ma non vediamo l’ora di cominciare. Affronteremo realtà importanti e di grande tradizione come Piacenza e Cuneo – evidenzia il presidente Nerio Belfanti –. Avanti Prata». —