Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

I gironi di Prima fanno discutere: trasloco per sei nel Pordenonese

Le candidate sono Maranese, Rivolto, Rivignano, Sedegliano,  Pertegada e Sangiorgina: la decisione entro il 21 agosto anche per Promozione e Seconda 

Bisognerà attendere fino al 21 agosto per conoscere la composizione dei gironi dei campionati dilettantistici per la prossima stagione. La Figc regionale ha deciso di prorogare alle 12 di quel giorno il termine per la regolarizzazione delle iscrizioni ai campionati giovanili e a quello di Terza categoria, ma non è un mistero che il motivo del rinvio per i gironi di Promozione, Prima e Seconda categoria stia nella difficoltà di assecondare i desideri delle società. Mai come quest’anno la “ter ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Bisognerà attendere fino al 21 agosto per conoscere la composizione dei gironi dei campionati dilettantistici per la prossima stagione. La Figc regionale ha deciso di prorogare alle 12 di quel giorno il termine per la regolarizzazione delle iscrizioni ai campionati giovanili e a quello di Terza categoria, ma non è un mistero che il motivo del rinvio per i gironi di Promozione, Prima e Seconda categoria stia nella difficoltà di assecondare i desideri delle società. Mai come quest’anno la “territorialità” delle aventi diritto è problematica, e giocoforza qualche team udinese dovrà rinunciare ai sentiti derby (preziosi in termini di cassa) stante l’esigenza di dover completare i raggruppamenti pordenonesi e giuliano-isontini.

PROMOZIONE

Degli 11 team udinesi 5 saranno dirottati nel pordenonese e 6 nell’ambito orientale, e far quadrare il cerchio sono le richieste della Tarcentina di essere collocata nel girone A e della Risanese di venir posizionata nel B.

Questa sarà quindi la composizione dei due raggruppamenti. Girone A: Camino, Codroipo, Gonars, Pro Fagagna, Tarcentina, Casarsa, Corva, Pravisdomini, Prata/Falchi, Sanvitese, Sesto Bagnarola, Spal Cordovado, Torre, Union Pasiano, Vajont e Vivai Rauscedo. Girone B: Ol3, Pro Cervignano, Risanese, Tolmezzo, Virtus Corno, Valnatisone, Chiarbola, Costalunga, Ism, Mladost, Primorje, Pro Romans/Medea, San Giovanni, Sistiana, Trieste Calcio e Zaule Rabuiese.

PRIMA CATEGORIA

Qui si prefigurano macerie. Delle 28 squadre udinesi ben 12 dovranno girovagare per la Destra Tagliamento (10 indigene) o nell’ambito goriziano-triestino (10). I desideri di Ragogna e Union Martignacco di essere reinseriti nel girone B (tutto udinese) dopo aver già “pagato dazio” nel 2017-’18 verranno accolti, al pari di quello della Serenissima di non venir più inserita nel girone orientale. Probabile che nel Pordenonese finisca stavolta il gruppo omogeneo composto da Rivolto, Rivignano, Sedegliano, Maranese, Pertegada e Sangiorgina, mentre servirà molta opera di persuasione per trovare quattro compagne di viaggio nel girone C alle candidate naturali Aquileia e Ruda. A naso si pescherà nel gruppo di Fulgor, Aurora, Grigioneri, Azzurra, Forum Julii e Torreanese, con l’inevitabile fiorir di musi lunghi.

SECONDA CATEGORIA

La rinuncia del Palazzolo ha favorito il ripescaggio della Ramuscellese, dirottata con ogni probabilità nel girone C insieme al Morsano al Tagliamento. Le altre 16 pordenonesi (con l’Arzino destinato al B) e le 16 giuliane-isontine comporranno invece per intero i gironi A e D, consentendo così alle 29 udinesi di ripartirsi negli altri due raggruppamenti.

C.R.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI