Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Campioni e Mobilieri alla prova testa-coda Stella all’esame Amaro

In prima categoria Cavazzo a Trasaghis con la Val del Lago A Sutrio arriva invece una Illegiana in caduta libera

TOLMEZZO

La quinta di ritorno del Carnico presenta in Prima categoria le due pretendenti al titolo impegnate con formazioni coinvolte nella lotta per non retrocedere. I Mobilieri ricevono l’Illegiana (un solo punto nelle ultime tre partite), mentre il Cavazzo è atteso dalla Val del Lago reduce dalle indigeste sconfitte con Pontebbana e Cercivento. Tutto sembrerebbe a favore delle due capofila, ma attenzione alle partite sulla carta scontate.

Dopo la scoppola con il Cavazzo, preventivata ma no ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TOLMEZZO

La quinta di ritorno del Carnico presenta in Prima categoria le due pretendenti al titolo impegnate con formazioni coinvolte nella lotta per non retrocedere. I Mobilieri ricevono l’Illegiana (un solo punto nelle ultime tre partite), mentre il Cavazzo è atteso dalla Val del Lago reduce dalle indigeste sconfitte con Pontebbana e Cercivento. Tutto sembrerebbe a favore delle due capofila, ma attenzione alle partite sulla carta scontate.

Dopo la scoppola con il Cavazzo, preventivata ma non nelle proporzioni (11-1 per viola), il Fusca di mister Brollo, subentrato al dimissionario Luca Craighero, ha infilato due succulenti successi con Tarvisio in casa e Real Ic in trasferta e i sei punti hanno consentito agli arancioni di portarsi a soli tre punti dalla quota salvezza. «Contro Trasaghis e Illegiana saranno due partite che diranno molto sul futuro del Fusca – precisa il tecnico arancione – con la squadra a essersi convinta delle proprie possibilità, anche se dobbiamo convivere con problemi di formazione».

In Seconda categoria fari puntati sul “T. Goi” di Gemona dove la Stella Azzurra riceverà la capolista Amaro, mentre a Osoppo sarà di scena la Velox e saranno due sfide piene di incognite in quanto sia la Stella che i gialloblù di Paularo paiono usciti baldanzosi dai successi con Ardita e Il Castello. In coda il Verzegnis cerca punti salvezza nella tana di un quasi condannato Il Castello. Anticipo: Arta Terme-Audax 4-1.

In Terza categoria dopo la pesante cinquina subita in terra resiana operazione riscatto per il Paluzza, ma l’impresa non pare propriamente abbordabile in quanto i nerazzurri dovranno vedersela con l’Edera, unica formazione imbattuta del girone. «Contro squadre che prediligono la fisicità al gioco manovrato – ammette il tecnico paluzzano Max Brovedani – andiamo in difficoltà, ed ora dovremo affrontare l’Edera con qualche assenza dovuta ad infortuni, squalifiche e ferie, ma nessuna scusante in quanto l’organico propone validi sostituti». In zona rincalzo dopo il colpaccio di Pesariis il Lauco in “Porteal” attende il Val Resia mattatore della capolista, per un match da tripla fissa.

Sarà una Viola rattoppata quella che affronterà una Moggese in ripresa. Anticipo: La Delizia-Ancora 3-2. —