Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gemonese, c’è Arcon Tano è corteggiato ma il Brian si defila

La formazione della Pedemontana chiude per l’esterno offensivo sloveno A Precenicco “mollano” il ghanese: Lumignacco e Liventina pronte al blitz

udine

Tanto tuonò che finalmente piovve. La Gemonese ha infatti ufficializzato l’arrivo dell’attaccante di cui abbisognava per dare sostanza al proprio reparto avanzato. Ai piedi del Chiampon ha infatti svolto giovedì il suo primo allenamento l’attaccante sloveno Sandi Arcon (1991), seconda punta originaria di Sempeter Pri Gorici su cui aveva posato gli occhi anche il Lumignacco. Il ragazzo, nel cui curriculum fanno bella mostra anche sette presenze in Europa League e una nella nazionale und ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

udine

Tanto tuonò che finalmente piovve. La Gemonese ha infatti ufficializzato l’arrivo dell’attaccante di cui abbisognava per dare sostanza al proprio reparto avanzato. Ai piedi del Chiampon ha infatti svolto giovedì il suo primo allenamento l’attaccante sloveno Sandi Arcon (1991), seconda punta originaria di Sempeter Pri Gorici su cui aveva posato gli occhi anche il Lumignacco. Il ragazzo, nel cui curriculum fanno bella mostra anche sette presenze in Europa League e una nella nazionale under 21 del suo paese, è reduce da una stagione al Gornik Zabrze nella serie B polacca culminata con il ritorno nella massima serie. A facilitare il suo approdo agli ordini di mister Roberto Bortolussi sono state le buone referenze sul club pedemontano trasmessegli da Peter Kalin, indimenticato regista giallorosso nella stagione culminata con il trionfo in Coppa Italia.



Sembrano già scorrere sull’avventura al Brian Precenicco dell’attaccante Azian Innocent Tano. L’ex Udinese e Granada, classe 1990, a segno nell’amichevole estiva sostenuta un paio di settimane fa contro la primavera bianconera, è infatti ripartito per Malta per sciogliere il contratto che per ancora un anno lo lega al Saint Andrews, ma il comportamento tenuto negli ultimi tempi non pare sia stato granché gradito dalle parti di Precenicco.

Dove si fanno sempre più insistenti le voci di un crescente disinteresse nei suoi confronti. Fiutata l’aria lo stesso Lumignacco si è fiondato sull’attaccante ghanese, già visto a quelle latitudini un paio di stagioni fa, ma alla dirigenza rossoblù sono giunte all’orecchio indiscrezioni relative all’interessamento anche della Liventina nei suoi confronti. Chi è interessato all’attaccante dovrà fare in ogni caso i conti con i Rangers, società del quartiere udinese di San Rocco che detiene i diritti italiani sul suo cartellino.



Continua quello tra il Lumignacco e il Torviscosa per accaparrarsi le prestazioni del difensore Davide Cossovel (1999), bicampione italiano con le rappresentative Giovanissimi (nel 2015 in Lombardia) e Juniores (quest’anno in Abruzzo). Il Lumignacco detiene i diritti sul suo cartellino, forte di un accordo sul riscatto sottoscritto con l’Ancona, ma alla vigilia di Ferragosto il ragazzo ha giocato l’amichevole vinta largamente dai torrezuinesi contro il Fiumicello. L’arrivo a Lumignacco del difensore Simone Delutti (2000) dal Cjarlins/Muzane potrebbe comunque sbloccare la situazione a favore del Torviscosa.



Stante l’incertezza sulle condizioni del bomber sloveno Mark Bozic, il cui menisco lesionato necessità di un intervento chirurgico, il direttore sportivo della Pro Gorizia Maurizio Inglese ha definito l’ingaggio di Antonio “Totò” Acampora, ex Ufm e Cjarlins, fresco di rottura con il Lumignacco. Sempre in riva all’Isonzo la matricola Juventina ha invece tesserato il centrocampista Giacomo Zuliani (1998), visto nell’ultima stagione al Tolmezzo.



I risultati: Brian-Cjarlins/Muzane juniores 8-3; Lignano-Corva 4-2; Gemonese-Vivai Rauscedo 5-0; Pro Romans/Medea-Juventina 1-1; Pro Gorizia-Triestina 0-3; Fiume Veneto/Bannia-S. A. Porcia 4-0; Tricesimo-Codroipo 2-2; triangolare a Risano: Lumignacco-Risanese 4-1, Lumignacco-Union 91 4-0, Union 91-Risanese 1-1.



Venerdì scorso ha raggiunto il traguardo dei 70 anni Giorgio Piani, uno dei dirigenti che negli ultimi anni ha scritto innumerevoli pagine di storia calcistica nei sodalizi di mezza regione. Cormonese, San Daniele, Tavagnacco, Buiese, Ancona e Pro Fagagna le squadre che hanno beneficiato delle sue capacità a dispetto dei modi a volte burberi, sopportati peraltro senza troppe difficoltà visti i lusinghieri risultati sempre derivati dalle sue scelte. —