Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Al rally del Fvg arriva l’ora X Albertini e Sossella i big

Oggi si chiuderanno le iscrizioni e al momento la lotta sembra essere tra loro Partenza dal Città Fiera e arrivo a Udine: il clou nelle valli del Torre e del Natisone

UDINE

Le iscrizioni si chiudono oggi: c’è ancora tempo perché si possano aggiungere “big”. Ma, salvo clamorose sorprese, i piloti da battere sono quelli del campionato italiano Wrc e il duello per la vittoria vedrà battagliare Stefano Albertini e Manuel Sossella.

Probabilmente tra questi due uscirà il vincitore del rally del Friuli Venezia Giulia, che torna lungo le strade delle valli del Torre e del Natisone venerdì 31 agosto e sabato 1º settembre.

Il bresciano e il vicentino, entrambi al vi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE

Le iscrizioni si chiudono oggi: c’è ancora tempo perché si possano aggiungere “big”. Ma, salvo clamorose sorprese, i piloti da battere sono quelli del campionato italiano Wrc e il duello per la vittoria vedrà battagliare Stefano Albertini e Manuel Sossella.

Probabilmente tra questi due uscirà il vincitore del rally del Friuli Venezia Giulia, che torna lungo le strade delle valli del Torre e del Natisone venerdì 31 agosto e sabato 1º settembre.

Il bresciano e il vicentino, entrambi al via su Ford Fiesta Wrc, sono rispettivamente primo e secondo della serie Aci con 40 e 25 punti. Albertini è il campione in carica del trofeo e ha vinto l’Alpi Orientali nel 2017, dominando dall’inizio alla fine: è il naturale favorito. Il secondo, tre volte campione di fila Irc (2010-2012), grazie al successo maturato nell’ultima prova della serie, il rally della Marca, è tornato prepotentemente in corsa per la conquista del Ciwrc e ha così deciso di essere al via dell’Alpi.

Il campionato può riaprirsi oppure chiudersi. Attenzione a non sottovalutare Corrado Fontana, terzo in classifica con 24 punti, al via con la Hyundai I20 Wrc e a caccia del primo squillo del 2018 e, soprattutto, Luca Rossetti, che si ripresenta in Friuli ancora con la Hyundai I20 R5 come nel 2017.

Stavolta però la vettura è di Friulmotor e il tre volte campione europeo, pordenonese, che su queste strade ipotecò nel 2008 il primo titolo italiano, parte a fari spenti ma vuole giocarsela sino in fondo per dimostrare ancora una volta quanto vada forte, nonostante corra con una macchina inferiore rispetto agli altri.

L’ultima volta che vinse questo rally fu nel 2011, l’anno dopo toccò a Paolo Porro e il tolmezzino Paolo Cargnelutti, anche loro al via della gara con la Ford Fiesta Wrc e pronti a dare battaglia per i primi posti.

La gara parte venerdì 31 agosto con la ps di Porzus, che torna dopo molti anni (il via alle 17.07, 14,91 km). Quindi la prova spettacolo di Gemona (da 1,1 km) che chiuderà la giornata.

L’indomani è previsto il clou della manifestazione con i tratti lungo le valli del Torre e del Natisone: nell’ordine, Trivio (14,26 km, passaggi alle 11.37 e 16.20) Drenchia (14,83 km, start alle 12.07 e 16.50) e Mersino (21,72 km, 12.58 e 17.41).

Dopo 117,64 km di prove speciali le vetture arriveranno a Udine in piazza Libertà alle 19.30. Il parco assistenza, lo si ricordi, da quest’anno è al Città Fiera, a Torreano di Martignacco. —