Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fumata bianca, ecco i gironi Ciao Tarcentina e Risanese

In Promozione le due squadre hanno ottenuto di giocare in gironi non udinesi Sì a Maranese-Sangiorgina, no a Colloredo-Buja e Rivignano-Rivolto

UDINE

Il conclave non è stato dei più agevoli, ma alla fine la fumata bianca è arrivata. La Figc regionale guidata da Ermes Canciani ha infatti alzato finalmente il sipario sui sempre attesissimi gironi dei campionati dilettantistici, la cui gestazione mai è stata più difficoltosa di questa estate 2018 stante le problematiche territoriali che riguardavano soprattutto la Prima categoria. Nonostante i prevedibili ma inevitabili mugugni il puzzle è stato composto grazie soprattutto alla pazient ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE

Il conclave non è stato dei più agevoli, ma alla fine la fumata bianca è arrivata. La Figc regionale guidata da Ermes Canciani ha infatti alzato finalmente il sipario sui sempre attesissimi gironi dei campionati dilettantistici, la cui gestazione mai è stata più difficoltosa di questa estate 2018 stante le problematiche territoriali che riguardavano soprattutto la Prima categoria. Nonostante i prevedibili ma inevitabili mugugni il puzzle è stato composto grazie soprattutto alla paziente opera del consigliere Gabriele Pecile, incaricato di trovare la difficile quadra, e alla capacità mediativa dello stesso presidente Canciani. «Il nostro primo intendimento – sottolineano all’unisono – è stato come sempre quello di salvaguardare per quanto possibile la disputa dei derby tra squadre limitrofe e siamo i primi a essere dispiaciuti per l’impossibilità davvero oggettiva di accontentare tutti. Abbiamo dialogato con le società che si trovavano nel guado delle molteplici possibilità per far quadrare i conti, e sebbene consapevoli di non essere riusciti a soddisfare tutti i desiderata siamo altrettanto certi di non aver creato particolari disagi a nessuno».



Nessuna sorpresa nella cadetteria regionale, grazie alle subito soddisfatte richiese della Tarcentina di essere inserita nel raggruppamento pordenonese abbandonando il girone B e quella della matricola Risanese di essere inserita nel raggruppamento giuliano-isontino pur rinunciando al derby con quel Gonars da cui dista appena una decina di chilometri.



È questo il livello in cui si sono state la maggiore difficoltà a chiudere il cerchio. Le resistenza di alcuni sodalizi a non voler cambiare ambito rispetto al passato e la richiesta di altri di essere inserite in un particolare girone hanno indotto la Figc a confermare nel raggruppamento pordenonese le 5 squadre situate sull’asta mediana del Tagliamento, con buona pace dell’Union Martignacco che aveva espressamente richiesto di essere inserito nel girone udinese. L’irremovibilità del Venzone ad accettare le trasferte nella Destra Tagliamento ha così imposto la rottura del pacchetto Colloredo di Monte Albano (finito nel girone A)-Buiese (confermato nell’ambito udinese), impedendo la disputa d’uno dei derby storicamente più sentiti nel panorama calcistico Fvg. Per completare il girone C, proiettato verso i lidi isontini e giuliani, si è deciso di salvaguardare il derby tra Maranese e Sangiorgina completando il raggruppamento con la comunque defilata matricola Pertegada e la nobile decaduta Rivignano, cui è stat preclusa la disputa del derby col Rivolto (distante 12 km), che a sua volta dovrà accontentarsi di quello con l’altra neopromossa Sedegliano dopo l’inserimento di entrambe nel girone tutto udinese.



I desiderata delle società hanno permesso la risoluzione di ogni problema. Le pordenonesi Arzino, Spilimbergo e Unione Smt hanno chiesto l’inserimento nel girone B, favorendo l’innesto dell’appena ripescata Ramuscellese e del Morsano al Tagliamento nel raggruppamento pordenonese con il fisiologico spostamento di Pasianese e Tre Stelle Campoformido nel girone C. —