Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pronti al rally del Fvg con questi numeri: 161 gli equipaggi in giro per 25 comuni

Presentata la 54ª edizione che scatterà il 30 agosto dal Città Fiera: 300 addetti  impegnati, 6 associazioni e 11 nazioni rappresentate

UDINE

Centosessantuno equipaggi, 25 Comuni coinvolti, 300 addetti impegnati, 6 associazioni e 11 nazioni rappresentate. Sono questi i numeri della 54º rally del Friuli (tappa valida per il campionato italiano), che prevede pure il 23º Alpi Orientali Historic (valido per la sesta prova del campionato europeo di rally storico), e che si svolgerà sul territorio friulano da giovedì 30 agosto a sabato 1 settembre. L’evento è stato presentato ieri al Città Fiera di Martignacco, che sarà la casa del ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE

Centosessantuno equipaggi, 25 Comuni coinvolti, 300 addetti impegnati, 6 associazioni e 11 nazioni rappresentate. Sono questi i numeri della 54º rally del Friuli (tappa valida per il campionato italiano), che prevede pure il 23º Alpi Orientali Historic (valido per la sesta prova del campionato europeo di rally storico), e che si svolgerà sul territorio friulano da giovedì 30 agosto a sabato 1 settembre. L’evento è stato presentato ieri al Città Fiera di Martignacco, che sarà la casa del rally – organizzato dalla Scuderia Friuli Acu – quest’anno per la prima volta: dal parcheggio del grande centro commerciale, infatti, partiranno le auto per le tappe di venerdì e sabato, ma ci saranno anche info e snack point, assieme al service park per gli equipaggi.

«Il nostro è il lavoro di gente appassionata – ha spiegato Giorgio Croce, presidente della Scuderia –, che vuole unire lo sport con l’amore per le auto e le corse e la promozione turistica».

A Croce, poi, è spettata la descrizione del percorso e della gara, che prevede nella giornata di venerdì la prova speciale di Porzus, che ritorna nel programma dopo alcuni anni di assenza, con doppio passaggio per le auto storiche, e omaggio a Gemona con passerella tra le strade della città e ritorno al Fiera. Sabato 1 settembre, invece, le prove del Trivio-San Leonardo, di Drenchia e di Mersino, fino all’arrivo in piazza Libertà a Udine.

Non sarà quindi Cividale a fare da protagonista: una scelta ponderata e condivisa da organizzatori e amministrazione. Nell’ambito del rally del Friuli, che avrà particolare attenzione al Progetto autismo, si svolgerà anche la Shakedown, una prova speciale tra Fagagna, Moruzzo e Martignacco. Tra i partecipanti alle gare ci sarà per l’ultima volta anche il pilota Gianni Marchiol, che a 80 anni ha raggiunto il limite massimo per correre in competizione. Tra i tanti amministratori presenti ieri c’era anche il presidente del consiglio regionale, Piero Mauro Zanin. —

Simonetta D’Este