Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Itas, è arrivata Karin Il presidente Ceccarelli: la sua tecnica ci aiuterà

Slovacca, 19 anni, la Sunderlikova si è già allenata Prima amichevole il 13 settembre contro Vicenza





Ama cucinare (e mangiare) ma soprattutto, oltre a essere bella, vuole dimostrare di essere brava a giocare a pallavolo e a trascinare la Libertas Martignacco alla salvezza nella prima storica stagione in serie A2 femminile. Il Friuli Venezia Giulia scopre Karin Sunderlikova, la 19enne opposto, nell’orbita della nazionale della Slovacchia, tesserata dal Martignacco.

È arrivata venerdì nell’appartamento messo a sua disposizione e, sebbene fosse stanca dopo un lungo viaggio, ha voluto presentars ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter





Ama cucinare (e mangiare) ma soprattutto, oltre a essere bella, vuole dimostrare di essere brava a giocare a pallavolo e a trascinare la Libertas Martignacco alla salvezza nella prima storica stagione in serie A2 femminile. Il Friuli Venezia Giulia scopre Karin Sunderlikova, la 19enne opposto, nell’orbita della nazionale della Slovacchia, tesserata dal Martignacco.

È arrivata venerdì nell’appartamento messo a sua disposizione e, sebbene fosse stanca dopo un lungo viaggio, ha voluto presentarsi alle compagne per sostenere il suo primo allenamento. Karin è alta 1 metro e 90 e conosce bene la nostra regione. Qualche anno fa, con il Bilikova, partecipò al memorial Ferruccio Cornacchia, che oggi ha cambiato nome in Cornacchia World Cup, torneo che si può paragonare a un Mondiale under 19 per club e che si disputa a Pordenone e provincia. Due anni fa, su un sito web italiano che si occupa di volley, Karin si era professata desiderosa di giocare in stati diversi dal suo. E sull’Italia disse: «Il vostro Paese sarebbe un’ottima destinazione». Ecco perchè quando Martignacco l’ha contattata lei non ci ha pensato due volte. «Contiamo sul suo fisico e sul suo bagaglio tecnico – ha riferito di lei il presidente, Bernardino Ceccarelli – ha voluto subito mettersi a disposizione del gruppo».

La Libertas ha ripreso a faticare. La strada resta molto lunga. «Gli allenamenti procedono con regolarità. Crediamo nel nostro progetto. Giocheremo in casa e avremo una capienza di 500 posti. L’impianto dovrà adeguarsi alla categoria. I lavori di tinteggiatura sono previsti così come un nuovo arredo degli spogliatoi». L'obiettivo si concentrerà anche sul marketing. Il Martignacco dovrà conquistare nuovi tifosi perchè non rappresenta soltanto un paese della cintura di Udine, ma un'intera regione. Le prime amichevoli sono così fissate. Il 13 settembre, alle 19, Martignacco – Antea Vicenza; il 19 settembre, alle 18, Nova Gorica – Martignacco; il 23 settembre triangolare a Montecchio Maggiore con le locali e il Ravenna. Infine il 30 settembre triangolare a Cividale a sostegno della Lilt con Nova Gorica e Cda Talmassons. —