Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tavagnacco, è tutto in alto mare con i calendari: si deciderà il 7

A settembre la decisione sul campionato che si trova nel limbo tra Federcalcio e Lega nazionale dilettanti Intanto la squadra si allena

TAVAGNACCO

Sono settimane di attesa queste per il calcio femminile, che di fatto si trova nel limbo tra Figc e Lnd. In attesa che arrivi il 7 settembre una decisione definitiva in seguito alla camera di consiglio del Collegio di garanzia dello sport, le squadre della serie A e B restano alla finestra. Il presidente Franco Frattini, infatti, ha sospeso di fatto ogni provvedimento e decisione presi in precedenza e di conseguenza pure l’inizio dei campionati.

La massima serie, dove gioca il Tavag ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TAVAGNACCO

Sono settimane di attesa queste per il calcio femminile, che di fatto si trova nel limbo tra Figc e Lnd. In attesa che arrivi il 7 settembre una decisione definitiva in seguito alla camera di consiglio del Collegio di garanzia dello sport, le squadre della serie A e B restano alla finestra. Il presidente Franco Frattini, infatti, ha sospeso di fatto ogni provvedimento e decisione presi in precedenza e di conseguenza pure l’inizio dei campionati.

La massima serie, dove gioca il Tavagnacco del presidente Moroso, doveva iniziare il 15 settembre, ma ovviamente per ora né federazione né Lega dilettanti hanno provveduto a compilare i calendari. È probabile, quindi, si arrivi a uno slittamento. Anche perché, per esempio, il Tavagnacco stesso potrebbe voler richiedere al soggetto preposto per gli accoppiamenti di tenere conto del calendario dell’Udinese: le ragazze di Moroso, infatti, potrebbero avere l’opportunità di giocare al Friuli e possono farlo solamente se il campo non è impegnato per i bianconeri.

Insomma, mai come quest’anno – quello che vede tra l’altro una massiccia presenza di club figli delle società maschili in serie A e che potrebbe essere l’inizio di una svolta definitiva per il calcio in rosa in Italia – la situazione è densa di incognite Nel frattempo, le ragazze gialloblù proseguono nella preparazione della stagione come se la data di inizio campionato fosse ancora quella prevista: allenamenti guidati da Marco Rossi sul campo di Adegliacco e una serie di amichevoli per entrare in clima agonistico.

La squadra friulana sta alternando qualche gara con altre squadre del territorio con partitelle in famiglia. Sabato 1 settembre il Tavagnacco ha in programma la partecipazione al trofeo Rocco (torneo Giancarlo Pozzo) giocando a Gorizia dalle 17. 30 contro Venezia e Zkn Promurje, mentre l’8 e il 9 la squadra giocherà a Sappada contro Brixen Obi e Portogruaro. Nel frattempo sono partite anche le preparazioni della Primavera e delle nuove under 17: si tratta di campionati inediti su base Triveneta prima e nazionale dopo, che permetteranno alle under 17 di giocare tra ragazze e non con i maschi come accadeva finora per mancanza di avversarie.

Insomma, il programma delle gialloblù prosegue tranquillamente e forse avere qualche possibile giorno in più per amalgamare il gruppo non farà male, anche perché i volti nuovi sono molti. Inoltre, resterà in prova per alcuni giorni Greis Domi, centrocampista classe ’98 di origine albanese finora in forza alla Fiorentina. Sarà una delle osservate speciali di questa fase così particolare di precampionato. —

Simonetta D’Este