Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Esordio azzurro in Galles per il moggese Simonetti con un bel quinto posto

UDINEIl Friuli finalmente ha un suo atleta nella nazionale di corsa in montagna. A distanza di anni dal collinese Gino Caneva e dal gemonese Rudy Gollino ha assaporato il piacere di indossare la...

UDINE

Il Friuli finalmente ha un suo atleta nella nazionale di corsa in montagna. A distanza di anni dal collinese Gino Caneva e dal gemonese Rudy Gollino ha assaporato il piacere di indossare la maglia azzurra Giulio Simonetti, 26enne grimpeur di Moggio Udinese che assieme ai gemelli valdostani Bernard e Martin Dematteis gareggerà per la Corrintime Valcamonica.

Superati alcuni test tecnici l’atleta di Moggio Udinese ha fatto il suo esordio nella gara internazionale Snowdon race di Llanberies ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE

Il Friuli finalmente ha un suo atleta nella nazionale di corsa in montagna. A distanza di anni dal collinese Gino Caneva e dal gemonese Rudy Gollino ha assaporato il piacere di indossare la maglia azzurra Giulio Simonetti, 26enne grimpeur di Moggio Udinese che assieme ai gemelli valdostani Bernard e Martin Dematteis gareggerà per la Corrintime Valcamonica.

Superati alcuni test tecnici l’atleta di Moggio Udinese ha fatto il suo esordio nella gara internazionale Snowdon race di Llanberies in Galles che si disputava su un percorso di 15 chilometri con 980 metri di dislivello dove ha onorato il suo esordio con l’ottimo quinto posto a 2’ dal vincitore Alberto Verter.

Forte di questa prestazione Giulio ha disputato la recente staffetta Tre rifugi di Collina insieme agli ex compagni della Gemonatletica, Tiziano Moia e Antonio Fadi, terzetto che fino agli ultimi metri ha dato filo da torcere all’Atletica Dolce nordest Nimis. Quest’ultima infatti ha coronato il sogno della tripletta solo nella ripida discesa dal rifugio Marinelli (3,8 km) grazie al terzo frazionista Luca Cargnati (16’15’’).

Il sodalizio gemonese che aveva cambiato per primo al rifugio Lambertenghi-Romanin con la brillante ascesa di Tiziano Moia (31’38’’) e in seconda posizione al Marinelli con Simonetti (26’46’’) dopo la terza manche è scivolato al quarto posto su un lotto di 122 formazioni. Complice due rovinose cadute, il gemonese Antonio Fadi ha chiuso la discesa con quasi quattro minuti di distacco dall’agordino Cagnati.

Il team di Nimis che era composto anche dal trentino Cesare Maestri e dal tarvisiano Claudio Muller ha vinto la staffetta in un’ora 18’31’’, precedendo due compagini della vicina Slovenia. —

Vincenzo Mazzei

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI