Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Vis cerca conferme con un solo innesto «Ma con Bianchini più forti dentro l’area»

Il coach di Spilimbergo Musiello fiducioso in vista della C silver anche se preoccupa non poco la lunga assenza di Paradiso che si è fratturato una mano

SPilimbergo

A differenza dei colleghi delle altre provinciali di C silver, Enrico Musiello, coach della Vis da una settimana al lavoro alla Favorita, impiega poco tempo a presentare i nuovi della sua squadra. Anzi, il nuovo, visto che il solo ingaggio di questa estate è quello di Paride Bianchini, 198 centimetri del 1993, pivot di stazza cresciuto nelle giovanili del Codroipo e nelle ultime due stagioni sempre in C silver a Latisana.

«Mi aspetto che ci dia un’importante mano dentro l’area – a ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SPilimbergo

A differenza dei colleghi delle altre provinciali di C silver, Enrico Musiello, coach della Vis da una settimana al lavoro alla Favorita, impiega poco tempo a presentare i nuovi della sua squadra. Anzi, il nuovo, visto che il solo ingaggio di questa estate è quello di Paride Bianchini, 198 centimetri del 1993, pivot di stazza cresciuto nelle giovanili del Codroipo e nelle ultime due stagioni sempre in C silver a Latisana.

«Mi aspetto che ci dia un’importante mano dentro l’area – afferma Musiello –, settore dove nelle ultime stagioni abbiamo patito. L’ho visto molto migliorato rispetto a qualche anno fa quando aveva giocato in maglia Vis, dimagrito e questo gli ha permette una maggior atleticità. Aspetto fondamentale visto il tipo di gioco che vogliamo continuare ad adottare, il nostro problema considerato il settore guardie che abbiamo è sempre stato quello di gicoare contro le difese schierate. Bianchini, che è un lungo ma dotato anche di una buona mano dalla distanza, ci può aiutare ad avere una nuovo dimensione nella zona colorata».

Un giocatore è ai box, ancora per qualche mese. «Paradiso – afferma un poì sconsolato il coach – si è e rotto una mano, è stato operato il 18 agosto e fino a tutto novembre sarà difficile vederlo nuovamente in campo in una gara di campionato. Ma non interverremo sul mercato, la pista Miniussi l’abbiamo abbandonata, troppa la strada da percorrere da Monfalcone fino a noi, attingeremo al nostro settore giovanile. L’assenza di Paradiso è una chance per Simone Gaino, nella categoria ci può stare, deve crescere e molto nell’etica del lavoro».

Le favorite? «Mi limito alla stagione regolare, per i primi quattro posti nella griglia playoff metto Sistema sopra tutti, poi Codroipo, San Daniele e Vis, outsider Sacile e Latisana». Prima uscita in programma sabato alle 18 con Caorle. —