Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gemonese e Manzanese cercano i gol-qualificazione

Coppa Italia di Eccellenza: oggi le gare di ritorno dopo il doppio 0-0 dell’andata Regna grande equilibrio considerando che i pareggi in gara-1 sono stati ben sei



È già tempo di verdetti per il calcio regionale. Vanno infatti in scena oggi le gare di ritorno degli ottavi della Coppa Italia di Eccellenza, iniziata in questa stagione all’insegna dell’equilibrio. Nessuno degli otto accoppiamenti ha infatti partorito all’andata risultati che permettano sonni tranquilli in chiave qualificazione, e anzi i sei pareggi partoriti (uniti alle due vittorie con un gol di margine) confermano che nessuna squadra ha utilizzato la manifestazione solo per affinare la ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



È già tempo di verdetti per il calcio regionale. Vanno infatti in scena oggi le gare di ritorno degli ottavi della Coppa Italia di Eccellenza, iniziata in questa stagione all’insegna dell’equilibrio. Nessuno degli otto accoppiamenti ha infatti partorito all’andata risultati che permettano sonni tranquilli in chiave qualificazione, e anzi i sei pareggi partoriti (uniti alle due vittorie con un gol di margine) confermano che nessuna squadra ha utilizzato la manifestazione solo per affinare la preparazione.



Cordenons-Fontanafredda (17.30, andata 2-2), Lumignacco-Juventina Sant'Andrea (18 a Pavia di Udine, 2-2), Torviscosa-Fiume Veneto/Bannia (18, 1-2), San Luigi-Pro Gorizia (19.30, 3-3), Flaibano-Lignano (20, 3-2), Brian-Kras (20, 0-0), Gemonese-Ronchi (20, 0-0), Manzanese-Tricesimo (20, 0-0). I gol in trasferta non valgono doppio, e in caso di parità complessiva si procederà subito con i rigori senza supplementari.



A Torviscosa rugano ancora per la sconfitta nella finale di gennaio, ma per non allargare la ferita dovranno evitare le distrazioni costate la sconfitta a Fiume Veneto. È comunque certo che un Nardoni in salute non ripeterà certi svarioni tra i pali, inoltre mister Marin potrà contare sul rientro del difensore Zanon, dell’esterno Borsetta e del bomber Puddu. Basterà?



Il Flaibano, nella sua unica stagione vissuta in Eccellenza prima dell’attuale, arrivò alla finale di Coppa perdendola con il Vesna, e patron Picco farebbe carte false per ripetere quel percorso modificando magari l’epilogo. La vittoria in casa del Lignano è di buon auspicio, e il ritorno con gli esperti lagunari sarà un buon test per la giovane truppa di mister Peressoni.



Le due matricole isontine sognano di farlo a team blasonati. La Juventina avrà la sfrontatezza di chi non ha nulla da perdere visitando un Lumignacco che non può di certo permettersi la seconda eliminazione consecutiva al primo turno, mentre la Pro Gorizia testerà la solidità delle proprie ambizioni al cospetto dei campioni in carica del San Luigi.



Li cercano le sei squadre che all’andata hanno chiuso a reti bianche le tre gare che li hanno visti protagonisti. Riflettori puntati soprattutto su Precenicco, dove Zeno Roma non intende iniziare il suo percorso presidenziale con una eliminazione. Al pari del nuovo allenatore della Gemonese, il “tricolore” Roberto Bortolussi, cui nelle prossime ore verrà messo a disposizione il centrocampista Leonarduzzi (’98) in arrivo dal Cjarlins/Muzane via Flaibano. —