Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il bis di Albertini dopo i tornanti delle Valli Una foratura butta giù dal podio Rossetti

Al bresciano la 54ª edizione della corsa, per il friulano galeotta l’ultima prova speciale: terzo posto sfumato per 6 decimi

UDINE

Bis. Stefano Albertini lo concede. Il pilota bresciano, su Ford Fiesta Wrc, vince il 54º rally del Friuli Venezia Giulia, ripetendo il successo del 2017. Nella gara valida come quarta tappa del campionato italiano Wrc, serie di cui è campione in carica, il driver navigato da Danilo Fappani completa le otto ps in un’ora 24’19’’6, staccando di 15’’9 Corrado Fontana e Nicola Arena (Hyundai I20 Wrc) e di 43’’1 Manuel Sossella e Gabriele Falzone (Ford Fiesta Wrc). Per Albertini è un success ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE

Bis. Stefano Albertini lo concede. Il pilota bresciano, su Ford Fiesta Wrc, vince il 54º rally del Friuli Venezia Giulia, ripetendo il successo del 2017. Nella gara valida come quarta tappa del campionato italiano Wrc, serie di cui è campione in carica, il driver navigato da Danilo Fappani completa le otto ps in un’ora 24’19’’6, staccando di 15’’9 Corrado Fontana e Nicola Arena (Hyundai I20 Wrc) e di 43’’1 Manuel Sossella e Gabriele Falzone (Ford Fiesta Wrc). Per Albertini è un successo fondamentale in ottica trofeo: grazie ai 15 punti conquistati porta a 19 lunghezze il vantaggio in classifica su Fontana (55 a 36), capace quest’ultimo di superare proprio Sossella (terzo a 35). Primo tra i driver friulani Luca Rossetti, che sulla Hyundai I20 R5 di Friulmotor chiude quarto a sei decimi dal podio (e primo di classe) per colpa di una foratura sulla parte conclusiva dell’ultima ps (e una penalità di dieci secondi subita per una partenza anticipata, il tutto con una vettura inferiore ai primi).



È Fontana il protagonista assoluto del primo giro. Il pilota comasco stacca il miglior tempo su tutte e tre le prove (Trivio, Drenchia e Mersino), salendo al secondo posto a soli 3’’8 da Albertini. Il campione in carica, gommato Michelin, fatica su fondo bagnato e corre per limitare gli attacchi. Sossella retrocede al quarto posto: sull’ultimo tratto gli si appanna il vetro e non rischia. Molto bene Rossetti, primo dei friulani, quinto con una R5 e addirittura secondo a due decimi sulla ps di Drenchia da Fontana. Tra gli altri piloti del Fvg, molto bene Zannier – decimo assoluto e primo di A7 – e Buiatti-Visentini, secondi di R2B e ventesimi su Peugeot 208. Costretti al ritiro, tra gli altri, Fachin (Peugeot 106), Ermen (Renault Clio S1600), Feragotto (Peugeot 206 S1600), Bravi (208 R2) e Novello (Clio Williams).



Sulla ripetizione di Trivio Albertini rintuzza gli attacchi: vince la ps lasciando Fontana a 6’’7: il bresciano ora è primo con 10’’5. Porro consolida la piazza sul podio, dietro rimane tutto invariato. Su Drenchia si impone invece Rossetti, che sale al terzo posto superando sia Porro sia Sossella: Albertini rimane sempre al comando ma con soli 6’’6 su Fontana. È così decisiva la ps di Mersino di quasi 22 km. E in questo frangente il campione in carica piazza l’acuto, vincendo il tratto e di conseguenza il rally: dietro rimane secondo Fontana, Sossella supera Rossetti (che fora) per soli sei decimi e pure Paolo Porro, che chiude quinto assoluto assieme al tolmezzino Paolo Cargnelutti su Ford Fiesta Wrc a 44’’4 dal vincitore e a 1’’3 da Sossella.



Dopo Rossetti arriva l’equipaggio formato da Marco Zannier e Marika Marcuzzi, undicesimi assoluti a bordo di una Renault Clio Williams (e primi di classe A7). Terzi Alberto Carniello e Giulio Turatti su Peugeot 207 S2000 (e quindicesimi assoluti). Tra i navigatori, 18ª piazza e prima di gruppo R2 per il cividalese Denis Piceno, al fianco di Francesco Grani su Peugeot 208 R2. Alle sue spalle nella classe la coppia friulana Buiatti-Visentini (Peugeot 208), 20ª, preceduta da Beltrame-Furlan (Renault Clio S1600). Tra le vetture N3 bene il carnico Molinari (con Mirolo) su Renault Clio (27º assoluto). Sempre tra i portacolori Fvg, primo in A0 e 32ºil duo Pizzinato-Collini (Fiat 500), primo in A6 e 34º l’equipaggio Bulfon-Del Frari su Peugeot 106.



1) Albertini-Fappani (Ford Fiesta Wrc) in 1. 24’19’’6; 2) Fontana-Arena (Hyundai I20 Wrc) a 15’’9; 3) Sossella-Falzone (Fiesta Wrc) a 43’’1; 4) Rossetti-Mori (Hyundai I20 R5) a 43’’7; 5) Porro-Cargnelutti (Fiesta Wrc) a 44’’4. —