Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Codroipo con un uomo in più non riesce a domare il Primorje

BIAUZZOAl Codroipo non è bastato giocare per oltre 80’ con un uomo in più per riuscire a ribaltare lo 0-1 subìto all’andata dal Primorje e superare così il primo turno di Coppa Italia.Ma va...

BIAUZZO

Al Codroipo non è bastato giocare per oltre 80’ con un uomo in più per riuscire a ribaltare lo 0-1 subìto all’andata dal Primorje e superare così il primo turno di Coppa Italia.

Ma va riconosciuto alla matricola guidata da mister Pittilino di aver dovuto affrontare quella che sarà una protagonista assoluta nella lotta per la salita in Eccellenza.

Disposto a rombo a centrocampo con Kalin a fungere da regista arretrato, il Codroipo si è subito affacciato nell’area avversaria, ma il ben po ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BIAUZZO

Al Codroipo non è bastato giocare per oltre 80’ con un uomo in più per riuscire a ribaltare lo 0-1 subìto all’andata dal Primorje e superare così il primo turno di Coppa Italia.

Ma va riconosciuto alla matricola guidata da mister Pittilino di aver dovuto affrontare quella che sarà una protagonista assoluta nella lotta per la salita in Eccellenza.

Disposto a rombo a centrocampo con Kalin a fungere da regista arretrato, il Codroipo si è subito affacciato nell’area avversaria, ma il ben posizionato arbitro Corredig non ha ritenuto punibile con il rigore il sospetto contatto tra Sessi e Turri.

La difficile giornata del difensore ospite si è manifestata in tutta la sua evidenza al 10’, quando dopo aver perso palla sulla pressione di Osagiede è stato costretto a stenderlo appena fuori area incappando nell’inevitabile rosso.

Subito dopo il portiere Contento ha opposto il piedone al piatto di Salgher solo davanti a lui, e mister Allegretti è subito corso ai ripari spostando Tomizza al centro della difesa e inserendo l’esterno basso Surez a formare un prudente 4-4-1.

Scelta premiata al 17’ dal vantaggio firmato dalla spizzata di testa di Gerbini, abile nel rubare il tempo a Strussiat, sul piazzato di Tomizza.

È stata questa l’unica conclusione degna di tal nome del Primorje nel primo tempo, ma i padroni di casa hanno costruito a loro volta ben poco fino all’intervallo.

Modificata la composizione di due terzi del parco “fuoriquota”, il Codroipo ha iniziato la ripresa con il destro di Turri contenuto da Contento, ma l’accorta disposizione dei carsolini ha impedito ai padroni di casa di rendersi pericolosi fino al 29’, quando Kalin si è fatto parare il rigore concesso per il fallo di Cerar su Salgher.

Che tutto girasse storto per il Codroipo lo si è capito al 35’, quando prima Turri e poi Osagiede hanno scaricato in sequenza su Contento, incappato al 40’ in una uscita mal sfruttata però da Turri con l’incornata a colpo sicuro finita sul palo.

Dopo tanto sprecare al 43’ è arrivata la punizione con il tuffo di testa di Sain sulla punizione di Lombardi che ha chiuso la contesa. —

Claudio Rinaldi

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI