Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

A Castions sognano la serie A Un paese tifa per le ragazze

La rincorsa all’élite comincerà sabato a Caserta per la Batmac nei play-off «Il legame con il paese è fortissimo e in tante si avvicinano a questo sport»



CASTIONS DI STRADA

La rincorsa al sogno inizierà sabato a Caserta per la Batmac Castionese. La squadra di softball di Castions di Strada affronterà infatti, da matricola terribile, il cammino dei play-off che mettono in palio un solo posto in A1. Le castionesi se la vedranno alle 15 con la corazzata Caserta Softball e, a seguire, con le Monzesi New Bollate. La formazione che vincerà il triangolare avrà accesso alla finalissima, ma per le due sconfitte i giochi continueranno ancora.

«Si tratta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



CASTIONS DI STRADA

La rincorsa al sogno inizierà sabato a Caserta per la Batmac Castionese. La squadra di softball di Castions di Strada affronterà infatti, da matricola terribile, il cammino dei play-off che mettono in palio un solo posto in A1. Le castionesi se la vedranno alle 15 con la corazzata Caserta Softball e, a seguire, con le Monzesi New Bollate. La formazione che vincerà il triangolare avrà accesso alla finalissima, ma per le due sconfitte i giochi continueranno ancora.

«Si tratta – racconta il dirigente Andrea Zamaro – di una formula un po’ complessa. Le prime tre classificate di ogni girone di A2 si affronteranno in triangolare: la vincente andrà in finale mentre le perdenti disputeranno un mini girone assieme alle seconde e alle terze classificate in campionato per conquistare l’altro posto nella finale che si giocherà a fine mese al meglio delle cinque partite».

Arrivare in A1 sarebbe un sogno per la giovane Batmac che può contare su un folto gruppo di ragazze fra i quindici e i diciotto anni cui si affiancano alcune atlete ventenni.

«Non avremmo mai scommesso, a inizio stagione, di chiudere il girone al primo posto – prosegue Zamaro – anche perché abbiamo affrontato e battuto formazioni come il Rovigo e il Crocetta Parma, molto ben attrezzate. La forza del gruppo, però, ha fatto la differenza: non annoveriamo delle fuoriclasse ma una squadra omogenea di ragazze che fanno della difesa, oltre che dell’amalgama, il loro punto forte. Sarà difficile contrastare lo strapotere di alcune formazioni allestite per il salto di categoria, come lo stesso Caserta, che ha già un passato in A1 e schiera diverse straniere, ma ci proveremo e sarà per noi un’occasione per fare esperienza».

La Batmac, guidata dall’allenatore cubano Luis Armenteros, ex giocatore di baseball in Ibl) è, poi, una squadra “fatta in casa” dal momento che le atlete, fatta eccezione per la sarda Eliana Serra, aggregatasi al gruppo dopo essersi trasferita in Friuli per lavoro, sono tutte del territorio.

«Il legame con Castions è fortissimo – afferma ancora il dirigente – e tante ragazzine del paese o delle zone vicine si avvicinano al softball grazie a noi. Con la squadra under 21, composta quasi completamente dal gruppo di A2, abbiamo vinto il campionato regionale e a ottobre disputeremo i play-off in Emilia Romagna. Risultati che sono anche frutto del grande lavoro svolto, fino a due anni fa, da coach Oriano Ferrini».

I gioiellini della squadra sono le quindicenni Manola Beltrame, di Buttrio, e Allison Santini, di Castions di Strada, che si sono meritate anche la convocazione nella nazionale italiana under 16 e sono da poco rientrate da un torneo internazionale svoltosi a Praga. «Il vivaio è una nostra ricchezza – continua – perché i costi dei campionati e, soprattutto, delle trasferte sono elevati. Se dovessimo conquistare la promozione la ricerca di nuovi sponsor sarebbe la priorità». —