Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sarà spareggio-scudetto? San Pietro, salvezza vicina

TOLMEZZOA sei giornate dal termine del campionato carnico, in Prima categoria nulla cambia in testa alla classifica dove Cavazzo e Mobilieri continuano a comandare appaiati a quota 50 punti. Ma a...

TOLMEZZO

A sei giornate dal termine del campionato carnico, in Prima categoria nulla cambia in testa alla classifica dove Cavazzo e Mobilieri continuano a comandare appaiati a quota 50 punti. Ma a incidere sull’esito finale potrebbe essere il calendario che propone per i sutriesi solo due match casalinghi (Pontebbana e Val del Lago) e ben quattro trasferte (Trasaghis, Ovarese, Villa e Cercivento). Diametralmente opposti gli appuntamenti dei cavazzini con quattro partite interne (Cedarchis, R ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TOLMEZZO

A sei giornate dal termine del campionato carnico, in Prima categoria nulla cambia in testa alla classifica dove Cavazzo e Mobilieri continuano a comandare appaiati a quota 50 punti. Ma a incidere sull’esito finale potrebbe essere il calendario che propone per i sutriesi solo due match casalinghi (Pontebbana e Val del Lago) e ben quattro trasferte (Trasaghis, Ovarese, Villa e Cercivento). Diametralmente opposti gli appuntamenti dei cavazzini con quattro partite interne (Cedarchis, Real Ic, Tarvisio e Illegiana) e solo due trasferte (Campagnola e Trasaghis).

Al “Canciannini” di Pontebba, Cavazzo dirompente a inizio gara come conferma il vicepresidente Antonio Sferragatta: «L’uno-due di Burba e Dionisio è stato decisivo, poi il punteggio a nostro favore poteva essere più ampio se di fronte non avessimo trovato un portiere Bricchi in vena di miracoli nel contesto di una partita che ha avuto momenti di alto spessore agonistico. A parer mio – chiude Sferragatta – le probabilità di uno spareggio restano molto alte visti i momenti che stanno attraversando le due squadre».

In coda passo forse decisivo verso la zona tranquillità del Cedarchis, mentre si complicano i destini di Illegiana e Val del Lago.

In Seconda categoria resta altalenante il girone di ritorno della Nuova Osoppo ma la cinquina rifilata all’Ardita consolida il terzo posto con il + 9 rispetto alla Folgore bloccata dal Ravascletto nell’unico 0-0 della giornata. In zona retrocessione il San Pietro agguanta l’Audax a quota 15 e ora la salvezza si trova a soli tre punti. La Stella Azzurra pareggia il confronto diretto con l’Audax ringraziando il proprio portiere Carlo Saveri capace di neutralizzare il rigore di Lorenzo Sala. «Accettiamo il punto – precisa il tecnico fornese Claudio Allotta – ma se la rete di Sala fosse stata convalidata (palla ben oltre la linea di porta, ndr) la partita avrebbe preso ben altra piega a nostro favore».

In Terza categoria il Lauco vince il sentito derby con l’Edera e la sconfitta stacca gli ederini dalle posizioni che contano, dove per contro si confermano Paluzza (blitz con il fiatone ad Ampezzo) e Sappada (quaterna alla rimaneggiata Moggese). Dopo il ko con l’Ancora, la giovane Viola è fermata tra le mura amiche dal Bordano dopo un rocambolesco 4-4 finale. —