Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pordenone, test a ranghi ridotti contro Tamai e Fiume/Bannia

Serie C, mercoledì 5 settembre il triangolare amichevole. Dopo Berrettoni e Magnaghi, si fermano anche Misuraca, Candellone e Bombagi. Le due società neroverdi ricordano il loro cuoco Willy Gobbo nel terzo memorial

PORDENONE. Una squadra di serie C, una di D e una di Eccellenza: il top del calcio provinciale lo si può trovare, mercoledì 5 settembre, a Fiume Veneto in occasione del memorial Gobbo.

La rassegna, alla terza edizione, mette di fronte Pordenone, Tamai e Fiume/Bannia per ricordare l’ex cuoco delle formazioni neroverdi, scomparso all’inizio del 2016.

La prima sfida, alle 18.30, mette di fronte le due “vecchie” squadre di Willy; alle 19.30 si affrontano ramarri e “furie rosse”, alle 20.30 mobilie ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PORDENONE. Una squadra di serie C, una di D e una di Eccellenza: il top del calcio provinciale lo si può trovare, mercoledì 5 settembre, a Fiume Veneto in occasione del memorial Gobbo.

La rassegna, alla terza edizione, mette di fronte Pordenone, Tamai e Fiume/Bannia per ricordare l’ex cuoco delle formazioni neroverdi, scomparso all’inizio del 2016.

La prima sfida, alle 18.30, mette di fronte le due “vecchie” squadre di Willy; alle 19.30 si affrontano ramarri e “furie rosse”, alle 20.30 mobilieri e padroni di casa. Un’occasione per ricordare un amico e per testarsi in vista dei rispettivi campionati, che partono il 9 (Eccellenza) e 16 settembre (C e D).

QUI PORDENONE. Non procede al meglio la marcia di avvicinamento della formazione di Tesser verso la prima giornata. Dopo Berrettoni (che ieri ha comunque ripreso a correre) e Magnaghi, si sono fermati nuovamente Misuraca, Candellone e Bombagi, tutti per risentimenti muscolari.

I primi due non scenderanno in campo stasera, il terzo è in forse. Il tecnico continua a guidare un gruppo a ranghi ridotti in sedute in cui non è semplice tenere alta l’intensità, considerata anche la rosa senza grandi alternative. Sarà l’occasione per vedere all’opera per tutti i 90’ Damian, regista appena arrivato e reduce da un’annata al Siena.

Per i tifosi sarà anche l’ultimo match a cui potranno assistere prima del via del campionato. E’ sconsigliata infatti la trasferta di sabato a Verona per il test con la Virtus Vecomp. Il campo del centro sportivo di Montorio ha la tribuna inagibile: la gara la si può seguire solo oltre la recinzione (visuale decisamente ridotta).

QUI TAMAI E FIUME/bannia. Le furie rosse tornano in campo dopo il doppio successo in coppa Italia: sugli scudi l’ex capitano del Pordenone Maccan, autore di tutte e tre le reti di squadra realizzate sinora. Il bomber 34enne è in forma, vede la porta, ed è uno dei protagonisti più attesi delle gare odierne. Luca Saccon continuerà a insistere sul 4-4-1-1 visto sinora.

Il Fiume, padrone di casa, pronto per il suo primo campionato in Eccellenza della storia, vuole ripartire dopo l’eliminazione in Coppa. La squadra di Giavon cercherà di proseguire nel suo percorso di crescita: mancherà sicuramente bomber Paciulli, ai box per una fastidiosa influenza.

I neroverdi locali sono accomunati da un ottimo rapporto col Tamai, considerato che il figlio del direttore generale, Davide Sellan, ha giocato per cinque anni con le “furie rosse” (ora è negli Usa alla Wingate university Soccer). Fiume/Bannia e Pordenone invece hanno in comune il fatto di essere le uniche due società in provincia ad avere la Scuola calcio Elite (riconosciuta dalla Figc) per la stagione 2018-2019. Insomma, quella di stasera sarà una grande serata di sport.