Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’onestà di Zucco «Ci hanno battuto con pieno merito»

TRICESIMOBuona la prima per il Brian Precenicco in questo suo ambizioso campionato, e il volto rilassato di mister Gianluca Birtig conferma che tutto è filato per il verso giusto. «La squadra ha...

TRICESIMO

Buona la prima per il Brian Precenicco in questo suo ambizioso campionato, e il volto rilassato di mister Gianluca Birtig conferma che tutto è filato per il verso giusto. «La squadra ha giocato come avevo chiesto – sottolinea – senza concedere nulla all’avversario. Causa il precario stato del terreno abbiamo preferito non correre rischi giocando la palla a terra, cercando invece gli inserimenti profondi delle punte negli spazi aperti dal lavoro degli esterni. È vero che forse siamo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRICESIMO

Buona la prima per il Brian Precenicco in questo suo ambizioso campionato, e il volto rilassato di mister Gianluca Birtig conferma che tutto è filato per il verso giusto. «La squadra ha giocato come avevo chiesto – sottolinea – senza concedere nulla all’avversario. Causa il precario stato del terreno abbiamo preferito non correre rischi giocando la palla a terra, cercando invece gli inserimenti profondi delle punte negli spazi aperti dal lavoro degli esterni. È vero che forse siamo stati leziosi quando avremmo potuto chiudere in modo definitivo la partita, ma riteniamoci soddisfatti comunque perchè vincere non è comunque mai facile e tantomeno nelle prime gare quando le incognite sono tante».

Ammette a superiorità dell’avversario l’allenatore del Tricesimo Massimo Zucco. «Il Brian – sospira – ci ha sovrastato in tutti i reparti, e dal canto nostro pur mettendocela tutta abbiamo sofferto soprattutto a centrocampo. Consoliamoci pensando che in giro non ci sono tante squadre attrezzate come questa». Doverosa la chiusura con il 75enne presidente del Tricesimo Tony Sorrentino, giunto all'avvio del suo 28º campionato alla guida del club. Ma chi glielo fa fare? «Me lo chiedo pure io – sogghigna –, ma senza ricambi altro non posso fare se non attingere alla mia passione». —

C.R.