Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La friulana D’Odorico: «L’Itas farà bene, ha una dirigenza tenace»

La talentuosa schiacciatrice di San Giorgio gioca a Orvieto Salirà a Martignacco in dicembre per la 4ª giornata di ritorno

/ Udine

Dopo sei stagioni Sofia D’Odorico tornerà a calcare un parquet friulano. Per vedere in azione da vicino la talentuosa schiacciatrice di San Giorgio di Nogaro bisognerà attendere il 23 dicembre, giornata in cui, a Martignacco, l’Itas Città Fiera ospiterà la Zambelli Orvieto, per la quarta di ritorno della prima fase del campionato di A2 femminile. Quest’anno Sofia D’Odorico si è accasata in Umbria, dove è attesa ad un campionato da protagonista. La Zambelli, che l’anno scorso, da neop ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

/ Udine

Dopo sei stagioni Sofia D’Odorico tornerà a calcare un parquet friulano. Per vedere in azione da vicino la talentuosa schiacciatrice di San Giorgio di Nogaro bisognerà attendere il 23 dicembre, giornata in cui, a Martignacco, l’Itas Città Fiera ospiterà la Zambelli Orvieto, per la quarta di ritorno della prima fase del campionato di A2 femminile. Quest’anno Sofia D’Odorico si è accasata in Umbria, dove è attesa ad un campionato da protagonista. La Zambelli, che l’anno scorso, da neopromossa, è arrivata fino alla semifinale play off, quest’anno ha ancora maggiori ambizioni. Pur essendo una formazione giovane, vuole arrivare in alto. Ed anche per questo ha ingaggiato Sofia, che, nonostante abbia solo 21 anni, ha giocato per tre stagioni e mezza in A2 e per due altre mezze stagioni in A1, vincendo l’argento europeo U18 e il bronzo mondiale U20 con la maglia azzurra.

«Il campionato di A2 - ci spiega la friulana - è cresciuto complessivamente di livello. La prima fase della stagione è quasi priva di trasferte infrasettimanali: questo consente di avere maggior tempo di recupero e di poter esprimere una pallavolo di più alto livello». Sofia non vede l’ora di giocare in Friuli, per incontrare i tanti amici di San Giorgio di Nogaro, per passare il Natale a casa, e per giocare contro diverse vecchie conoscenze. Nell’Itas Città Fiera militano diverse ex compagne di Sofia. Con Karola Dimithriadhi ha condiviso metà stagione in A2 a Mondovì. È stata compagna di squadra di Silvia Tangini a Roma e con Giulia Gennari ha giocato in Nazionale pre-juniores.

«So che Martignacco si è rinforzata, mantenendo però l’ossatura della passata stagione - racconta -. Per una società neopromossa il campionato di A2 è un salto importante, ma se la dirigenza si dimostra organizzata e tenace, i risultati positivi possono arrivare». Sofia, 186 cm, ha cominciato a giocare a San Giorgio di Nogaro con Paola Tognan e Michela Bellinetti ed un giorno spera di tornare a calcare i parquet regionali, a patto che ci sia un progetto di alto livello. «Alcune giocatrici - conclude - preferiscono stare in A1 anche se hanno pochissimi spazi. Io credo che la A2 sia un passaggio fondamentale per atlete come me: posso avere la possibilità di fare esperienza, di crescere e di mostrare quello che valgo». —