Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Udinese, Barak ed Ekong prendono la rincorsa per essere presenti domenica col Torino

Velazquez conta di averli entrambi a disposizione per la ripresa del campionato. Rispetto a Firenze ci saranno anche Balic e Mandragora

UDINE. L’obiettivo è fattibile e per questo motivo Julio Velazquez è convinto di riuscire a recuperare Antonin Barak e William Troost Ekong per la ripresa del campionato con il Torino. La settimana di lavoro al Bruseschi sarà fondamentale per entrambi, ma in attesa delle risposte in arrivo dal campo, è già possibile stilare un percorso di avvicinamento sulla scorta delle rispettive condizioni e delle indicazioni arrivate dallo staff medico, che ha dato il via libera per una ripresa della pre ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE. L’obiettivo è fattibile e per questo motivo Julio Velazquez è convinto di riuscire a recuperare Antonin Barak e William Troost Ekong per la ripresa del campionato con il Torino. La settimana di lavoro al Bruseschi sarà fondamentale per entrambi, ma in attesa delle risposte in arrivo dal campo, è già possibile stilare un percorso di avvicinamento sulla scorta delle rispettive condizioni e delle indicazioni arrivate dallo staff medico, che ha dato il via libera per una ripresa della preparazione a carico crescente.

E qui il discorso riguarda principalmente Ekong, il difensore nigeriano tornato da Firenze con un problema muscolare all’ileopsoas sinistro, infortunio che di fatto gli è costato la nazionale, ma che gli ha anche risparmiato una faticaccia tra il viaggio a Victoria per andare a disputare una partita di qualificazione alla coppa d’Africa contro le Sheychelles. Le refertazioni inviate alla federazione nigeriana hanno infatti annullato il viaggio di convocazione in modo che il difensore potesse restare a curarsi a Udine, dove la settimana scorsa si sono segnalati decisi miglioramenti, al punto da ipotizzarne il recupero per il Torino.

Ekong quindi dovrebbe ritrovare il gruppo al più presto, mentre per Barak si parla addirittura di una ripresa graduale fissata tra domani e mercoledì. Il centrocampista ceco è dunque annunciato in rampa di lancio dopo il risentimento muscolare al quadricipite della gamba destra rimediato il 25 agosto in allenamento, nella seduta di rifinitura che ha anticipato la partita poi vinta con la Sampdoria, ma è proprio la lunga assenza dal campo che lo pone in condizione di svantaggio rispetto a Mandragora e allo stesso Balic che ha recuperato.

Tuttavia, il discorso della titolarità in questo caso è secondario, perché basta propri ripensare alla sfida con la Samp, per capire l’importanza di avere a disposizione un giocatore anche se a minutaggio ridotto. Il pensiero, infatti, corre ai minuti finali in cui Behrami e Fofana calarono alla distanza, oltre allo stesso Mandragora che proprio al 93’ sbalestrò un tiro in curva, con conseguente espressione blasfema costatagli poi la squalifica. Letta a posteriori, avere un cambio a disposizione avrebbe fatto molto comodo a Velazquez, e forse non avrebbe compromesso la successiva trasferta di Firenze, dove l’Udinese si è presentata senza cinque centrocampisti.