Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Da mister Giavon a Fabbretto e Rinaldi tanti volti nuovi al debutto nell’élite

L’allenatore della matricola Fiume Veneto/Bannia si è concesso il lusso di andare a violare un campo storico come Fontanafredda

È l’emergere di tanti volti ad aver caratterizzato domenica l’avvio della stagione in Eccellenza. Su tutti quello dell’allenatore del Fiume Veneto/Bannia Alessandro Giavon, che al debutto da tecnico sul palcoscenico calcistico più alto del Fvg si è concesso il lusso di portare i neroverdi (alla loro “prima” assoluta in Eccellenza) a violare una location storica come quella di Fontanafredda. Dopo una lunghissima carriera da difensore centrale con anche 9 stagioni alla Sacilese (due coppa Ital ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

È l’emergere di tanti volti ad aver caratterizzato domenica l’avvio della stagione in Eccellenza. Su tutti quello dell’allenatore del Fiume Veneto/Bannia Alessandro Giavon, che al debutto da tecnico sul palcoscenico calcistico più alto del Fvg si è concesso il lusso di portare i neroverdi (alla loro “prima” assoluta in Eccellenza) a violare una location storica come quella di Fontanafredda. Dopo una lunghissima carriera da difensore centrale con anche 9 stagioni alla Sacilese (due coppa Italia in bacheca), Giavon ha iniziato il percorso da tecnico nella juniores nazionale del Pordenone prima di approdare al Fiume Veneto guidandolo al successo nel campionato di Prima categoria. Il suo primo rapporto con il Fiume è durato due stagioni, prima della scappatella a Prata protrattasi per 4 campionati, poi il vecchio amore è tornato a infiammarlo con l’inevitabile ritorno in neroverde coronato dalla salita in Eccellenza attraverso i play-off nella passata stagione.

Oltre a lui ha debuttato alla grande nell’élite regionale anche il suo giovanissimo centrocampista Andrea Fabbretto (classe 2001), prodotto del settore giovanile del Fiume Veneto/Bannia autore del gol del sorpasso al “Tognon”. Esordio lusinghiero anche per Luca Rinaldi (1995) del Brian Precenicco, che alla sua presenza consecutiva numero 122 in campionato (l’ultima sua domenica senza calcio risale al 27 aprile 2014) ha firmato la sua prima rete in Eccellenza dopo soli 21’ di frequentazione della categoria. Uomo non nuovo ai gol pesanti, il figlio d’arte del mancino d’oro Ruggero, visto che fu proprio lui a segnare la rete che permise nel 2010 al Donatello di mister Max Giatti di fregiarsi del titolo tricolore della categoria. Da allora un lungo girovagare in Promozione attraverso Varmo (24 presenze e 4 gol), Camino (25/2), Flumignano (60/10) e Sanvitese, società dov’è definitivamente esploso firmando 34 reti in 60 partite. —

C.R.