Due giorni immersi nella lavanda
di Venzone: la festa è qui

La cittadella medievale si prepara a diventare “viola” nel fine settimana con la Festa della lavanda che torna dopo anni nel centro cittadino

di Piero Cargnelutti
placeholder+image

VENZONE. La cittadella medievale si prepara a diventare “viola” nel fine settimana con la Festa della lavanda che torna dopo anni nel centro cittadino. La manifestazione è in programma domani e domenica, un ritorno voluto dalla direzione de La Lavanda di Venzone: «Nel corso degli ultimi anni – ha fatto sapere l’imprenditrice Paola Toso – ci eravamo spostati in altre località turistiche come Grado e Lignano, ma abbiamo voluto ritornare “a casa” anche per volontà degli esercenti della cittadina che si sono detti pronti a darci una mano».

Tutto avrà inizio domani dalle 10 quando nelle vie i laboratori artigianali apriranno le loro porte per far scoprire al visitatore l’arte della produzione dei saponi, delle essenze, delle acque profumate, delle candele e di tanti altri prodotti a base di lavanda.

Chi vorrà potrà seguire un piccolo corso che insegna a confezionare da se souvenir a base di lavanda oppure approfittare dei momenti di relax “sciacquando” stress e stanchezza grazie a un mix d’acqua di lavanda, gel, olii da massaggio e le tisane per il viso. Nella mattinata, sotto la loggia del municipio si presenterà il libro “Cucina e... poesia” di Angeli Guido e Favaro Morris e degustazione delle prelibatezze a base di lavanda.

Alle 15 la gara di sgranatura, alle 17 il corteo della lavanda accompagnato dalla banda di Venzone e alla sera Beach Band Orchestra. Dopo una notte nelle camere profumate di lavanda, domenica la colazione sarà di nuovo a base del fiore viola (oltre 900 prodotti realizzati negli anni) mentre alle 10.30 sarà in programma il convegno Lavanda di Venzone: la risposta italiana alla Provenza, con Franco Rosa dell'Università di Udine e l'europarlamentare Giancarlo Scottà. Nel pomeriggio, di nuovo gara di sgranatura mentre alle 17 la cittadina si riempirà di biciclette viola, cariche del raccolto. In serata l’esibizione del tenore Andrea Binetti e del soprano Stefania Seculin.


Lascia un commento

Casa di Vita

Il menu di Pasqua di Casa di vita

Altri contenuti di Tempo libero

Negozi

ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

 PUBBLICITÀ

Redazione | Scriveteci | Rss/xml | Pubblicità

Gruppo Editoriale L'Espresso Spa - Via Cristoforo Colombo n.98 - 00147 Roma - Tel:+39.06.84781 - P.I. 00906801006

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.