Quotidiani locali

premio villalta

Vince “Jucci” del poeta Franco Buffoni

Domenica le premiazioni. Un riconoscimento a Corrado Augias

UDINE. Va al poeta Franco Buffoni, autore di Jucci (Mondadori 2014) – la raccolta di liriche dedicata a un’intensa interrogazione sui sentimenti e sulle emozioni della giovinezza – il Premio di Poesia Castello di Villalta 2015, presieduto dalla contessa Marina Gelmi di Caporiacco.

Franco Buffoni, riconosciuto come poeta di notevolissimo spessore da molto tempo, è anche figura di studioso, di critico e traduttore di grande rilevanza nel panorama nazionale. «Ma – spiega la Giuria del Premio Villalta nelle sue motivazioni - non si tratta di un riconoscimento alla carriera bensì, com’è negli intenti del Premio del Castello fin dai suoi esordi, di un omaggio al libro ritenuto più interessante tra quelli usciti a stampa dal maggio 2014 al maggio 2015. In quest’opera il poeta rievoca una vicenda personale, il profondo legame con la donna che dà il titolo al libro, Jucci, nel tormento e nella febbre di crescita della giovinezza.

Non meno autorevole l’assegnazione, per la prima volta a Villalta, del Premio Speciale della Giuria per la divulgazione culturale: lo ha vinto quest’anno Corrado Augias, scrittore saggista e giornalista di grandissima notorietà: con Franco Buffoni sarà l’ospite d’onore della cerimonia di premiazione in programma domenica 18, dalle 18 al Castello di Villalta, e per l’occasione illustrerà la poesia

di Giacomo Leopardi dedicando al poeta recanatese un intervento dal titolo Vaghe stelle dell’Orsa. «Corrado Augias – spiega ancora la Giuria - merita questo riconoscimento per la precisione, il fascino e l'eleganza che da molto tempo contraddistingue la sua attività intellettuale».

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro