Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Villalta: stand Fvg a Torino per fare riscoprire la poesia

Nei cinque giorni di questa edizione 2016, fino al 16 maggio, la fondazione friulana proporrà dieci incontri, sette dei quali nello stand della Regione al Padiglione 2, altri tre nelle sale della Fiera

PORDENONE. A chi dice che a Pordenone le librerie chiudono, risponde che a “pordenonelegge” si vendono ogni anno 160mila volumi. A chi dice che la poesia è fuori moda, replica che il Friuli Vg è rappresentato al Salone del Libro di Torino proprio con una serie di appuntamenti a essa dedicati.

Gian Mario Vilallta, curatore di “pordenonelegge”, è molto sicuro, non per spocchia, ma perché oltre a crederci ha anche risultati importanti, numeri - e soddisfazione dei lettori - alla mano. Pnlegge, i ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PORDENONE. A chi dice che a Pordenone le librerie chiudono, risponde che a “pordenonelegge” si vendono ogni anno 160mila volumi. A chi dice che la poesia è fuori moda, replica che il Friuli Vg è rappresentato al Salone del Libro di Torino proprio con una serie di appuntamenti a essa dedicati.

Gian Mario Vilallta, curatore di “pordenonelegge”, è molto sicuro, non per spocchia, ma perché oltre a crederci ha anche risultati importanti, numeri - e soddisfazione dei lettori - alla mano. Pnlegge, infatti, firmerà per il secondo anno consecutivo al Lingotto un percorso di incontri, con focus su alcune delle piú interessanti personalità della poesia italiana e internazionale.

Nei cinque giorni di questa edizione 2016, fino al 16 maggio, la fondazione friulana proporrà dieci incontri, sette dei quali nello stand della Regione al Padiglione 2, altri tre nelle sale della Fiera. «La poesia ce la siamo sempre caricata sulle spalle con piacere, e ora grazie a ciò siamo un veicolo attraverso cui la nostra Regione si presenta in una vetrina importante come quello del Salone del Libro di Torino, per il quale siamo molto orgogliosi».

Villalta usa sempre il plurale per parlare di una creatura, “pordenonelegge”, che condivide con i curatori Alberto Garlini e Valentina Gasparet. «Ci siamo investiti di un obbligo che va aldilà dell’ammiccare a tanta gente, ma che è prima di tutto culturale. Eppure - ammette senza giri di parole - non è che non si vendono libri, anzi… pur non essendo Fabio Volo, non siamo assolutamente in perdita».

Il messaggio arriva forte e chiaro: il mainstream va bene, ma non governa il mondo, anche in letteratura. Alcuni dei protagonisti in cartellone a Torino saranno Davide Rondoni, Maurizio Cucchi, Antonio Riccardi, Ruxandra Cesereanu, Laura Pugno, Mario De Santis e Nicola Gardini.

«Parleremo di giovani, di meno giovani, di donne e di dialetti. Non vogliamo creare delle categorie - chiosa Villalta -, ma solo dare delle cornici che valorizzino ciò che dentro ci metteremo». Gli incontri, condotti oltre che dal direttore artistico anche dai curatori di “pordenonelegge” Alberto Garlini e Valentina Gasparet, saranno idealmente introdotti oggi, dalla presentazione della “Festa del libro con gli autori”. Ne dialogheranno alle 17 Gian Mario Villalta e il direttore della Fondazione Pordenonelegge.it Michela Zin con lo scrittore Giuseppe Culicchia.

Si parlerà però di poesia alla radio, grazie alla collaborazione con la celebre trasmissione di RadioRai3 Fahrenheit, raccontando le ultime uscite della “gialla”, dell'omaggio di Nuovi Argomenti ad Amelia Rosselli, di poesia e letteratura nelle scuole italiane. E al Salone tornerà anche la Libreria della Poesia, un bookshop fra i più amati dai lettori di tutta Italia, realizzato da librerie.coop in collaborazione con Banca FriulAdria Crédit Agricole.

©RIPRODUZIONE RISERVATA