Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Le emozioni in musica di “Canto Libero”, a Udine serata dedicata a Battisti e Mogol

Le canzoni del duo faranno da filo conduttore allo spettacolo in programma sabato 10 marzo al Giovanni da Udine, dalle 21

UDINE. Lunedì scorso avrebbe compiuto 75 anni, invece se ne è andato nel settembre di 20 anni fa lasciandoci l’interrogativo di quanti ricami in musica avrebbe potuto ancora regalarci. Perchè a Lucio Battisti siamo tutti legati, alle sue canzoni capaci di attraversare le epoche per arrivare oggi ancora fresche e canticchiabili anche da chi ha scoperto il cantautore di Poggio Bustone soltanto attraverso “wikipedia” e i ricordi dei genitori.

Quanto Lucio ci manchi lo si capisce quando dall’auto ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE. Lunedì scorso avrebbe compiuto 75 anni, invece se ne è andato nel settembre di 20 anni fa lasciandoci l’interrogativo di quanti ricami in musica avrebbe potuto ancora regalarci. Perchè a Lucio Battisti siamo tutti legati, alle sue canzoni capaci di attraversare le epoche per arrivare oggi ancora fresche e canticchiabili anche da chi ha scoperto il cantautore di Poggio Bustone soltanto attraverso “wikipedia” e i ricordi dei genitori.

Quanto Lucio ci manchi lo si capisce quando dall’autoradio le note di “Una donna per amico”, La canzone del sole”, “Ancora tu”, “E penso a te”... e gli altri suoi grandi successi ti riportano indietro nel tempo, quando sulle pagine consumate di vecchi diari scolastici ritrovi i versi delle sue canzoni scritte a penna, mischiate con gli appunti dei compiti per casa.

Emozioni (proprio come cantava lui) che faranno da filo conduttore anche allo spettacolo in programma sabato 10 marzo al Giovanni da Udine, dalle 21, dove farà tappa “Canto Libero - Omaggio alle canzoni di Battisti e Mogol”: non un semplice concerto ma un grande happening che omaggia il periodo d’oro della storica accoppiata Battisti-Mogol.

A dettare il ritmo sul palco, una band affiatata e rodata da un tour che praticamente non si è mai interrotto, percorrendo l’Italia e arrivando anche a sconfinare in Slovenia e Croazia, facendo registrare quasi ovunque il sold out.

Con la produzione della Good Vibrations Entertainment, “Canto Libero” nasce da un’idea di Fabio “Red” Rosso (voce) e la direzione musicale di Giovanni Vianelli (piano). Con loro le chitarre di Emanuele “Graffo” Grafitti e Luigi Di Campo, il basso di Alessandro Sala, la batteria di Jimmy Bolco, le percussioni e la batteria di Marco Vattovani, le tastiere di Luca Piccolo, le splendide voci di Joy Jenkins e Michela Grilli.

Nella serrata e incalzante scaletta, il gruppo propone uno spettacolo che omaggia Battisti e Mogol, ma che va ben oltre alla semplice esecuzione di cover: “Canto Libero”, infatti, rilegge gli originali mantenendo una certa aderenza ma mettendoci la propria personalità e sensibilità musicale e facendo emergere anche tutta l’anima blues e rock che Battisti aveva.

Biglietti: teatro nuovo Giovanni da Udine (16-19) e Angolo della Musica (0432 505745).

©RIPRODUZIONE RISERVATA