Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Festinval fa riscoprire le antiche borgate con musica e racconti

TRAMONTI DI SOTTOOggi a Tramonti di Sotto prima giornata di “Festinval”, in scena sino a domenica. Partenza alle 10 dalla piazza per un’escursione guidata agli antichi borghi abbandonati di Livignona,...

TRAMONTI DI SOTTO

Oggi a Tramonti di Sotto prima giornata di “Festinval”, in scena sino a domenica. Partenza alle 10 dalla piazza per un’escursione guidata agli antichi borghi abbandonati di Livignona, Vuàr, Pàlcoda e Tàmar, guidati dall’architetto ed esperto di storia locale Moreno Baccichet. Durante l’escursione, che è inserita nel programma “PassiParole”, si potranno ascoltare le voci melodiose del D’AltroCanto duo incastonate in suggestivi scorci naturali. Chi vuole potrà raggiungere Tama ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRAMONTI DI SOTTO

Oggi a Tramonti di Sotto prima giornata di “Festinval”, in scena sino a domenica. Partenza alle 10 dalla piazza per un’escursione guidata agli antichi borghi abbandonati di Livignona, Vuàr, Pàlcoda e Tàmar, guidati dall’architetto ed esperto di storia locale Moreno Baccichet. Durante l’escursione, che è inserita nel programma “PassiParole”, si potranno ascoltare le voci melodiose del D’AltroCanto duo incastonate in suggestivi scorci naturali. Chi vuole potrà raggiungere Tamar anche autonomamente con un cammino di un’ora su strada forestale per partecipare all’evento “Tamar sotto le stelle”, festa di inizio del “Festinval”: dalle 18.30 ci saranno i racconti sulla Grande guerra con lo storico Giuliano Cescutti, pastasciutta per tutti, racconti sugli animali notturni con Massimo Vespero della Casa delle farfalle di Bordano, festa e ballo attorno al fuoco con musica dei Tona libre e di altri musicisti.

Per chi resterà a valle, alle 17, nella pieve di Santa Maria Maggiore, “Oh Dio del cielo se fossi una rondinella”, spettacolo di canti e racconti di Giuseppina Casarin con Patrizia Bertoncello, Martina Ferraboschi, Cinzia Ferranti, Simone Cimo Nogarin e il Coro delle cicale. Letture di Mariagrazia Pastori. —

G.S.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI